Palazzo Voroncov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Palazzo Voroncov
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Edificio civile}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.


Il palazzo Voroncov è un edificio di San Pietroburgo costruito tra il 1749 e il 1757 da Francesco Bartolomeo Rastrelli per il conte Michail Illarionovič Voroncov, uno statista e diplomatico di primo piano durante i regni delle imperatrici Elisabetta e Caterina la Grande. Voroncov andò incontro ad ingenti debiti per decorare la sua nuova casa che, nel 1763, fu costretto a vendere, diventando un possedimento reale. Il palazzo è stato successivamente consegnato a Paolo I ed ai suoi cavalieri di Malta, un grande contingente arrivato a San Pietroburgo dopo che Napoleone Bonaparte prese l'isola di Malta nel 1798.

La cappella Maltese, aggiunta dopo il passaggio di consegne a Paolo I, è una delle più importanti strutture del palazzo. Nel 1810 divenne la sede dei corpi militari di sua maestà imperiale, il collegio militare d'elite per eccellenza in Russia.

Ancora oggi, l'edificio ospita la sede di San Pietroburgo dell'Accademia militare Suvorov.