PMPO

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'acronimo PMPO (Peak Music Power Output) si riferisce al valore teorico della "potenza musicale di picco" di un impianto Hi-Fi, di un diffusore, o di un subwoofer. Non esistendo una definizione univoca ed oggettiva del PMPO, ogni costruttore ha la libertà di intenderlo e calcolarlo a sua discrezione: in genere vengono sommate le potenze massime teoriche ed istantanee di ogni amplificatore o dei singoli altoparlanti nel sistema, ma non è una definizione vincolante.

Questa assenza di oggettività ha portato ad un sostanziale scollegamento di questo parametro dalla reale potenza del dispositivo a cui si riferisce, diventando principalmente uno strumento di marketing: nel mercato consumer è prassi comune riportare potenze di centinaia o migliaia di watt PMPO per dispositivi con pochi watt di potenza reale, con rapporti che variano da 4 ad oltre 60. Di conseguenza, la potenza PMPO ha un uso pressoché nullo in termini di stima della potenza di un dispositivo o di confronto tra due dispositivi diversi.

Una misura più corretta per la potenza di un amplificatore audio è data dal valore RMS: si fornisce in ingresso all'amplificatore un segnale sinusoidale alla frequenza di 1 kHz, se ne aumenta l'ampiezza fino ai primi accenni di saturazione, e a questo punto si misura la dissipazione espressa in watt su un carico resistivo collegato in uscita del valore standard di 8 ohm. Aumentando il carico, ovvero scendendo ai valori di 4 e 2 ohm, nei migliori apparecchi si registra rispettivamente il raddoppio e quadruplicazione dei valori di potenza, erogabili senza limiti di tempo.