Oliviero Forzetta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Oliviero Forzetta (Treviso, 1299 o 1300Treviso, 1373) è stato un collezionista di testi classici, monete, gemme, iscrizioni e frammenti di scultura.

Notaio di Treviso, possessore di una raccolta di pitture, stemmi e ritratti di famiglia, ma soprattutto cammei, bronzi, monete, statue e rilievi antichi. Si tratta di una raccolta che testimonia i vasti interessi di Forzetta, maturati a contatto con i centri del preumanesimo veneto e soprattutto con Padova.

Il trevigiano è da considerarsi il precursore del fenomeno del collezionismo.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Roberto Weiss, La scoperta dell'antichità classica nel Rinascimento, Padova, Antenore, 1989