Neoclinus blanchardi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Neoclinus blanchardi
Fringehead.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Famiglia Chaenopsidae
Genere Neoclinus
Specie N. blanchardi
Nomenclatura binomiale
Neoclinus blanchardi
Girard, 1858

Neoclinus blanchardi Girard, 1858 è un pesce d'acqua salata appartenente alla famiglia Chaenopsidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Sono pesci diffusi nel Pacifico orientale: dalla baia di San Francisco, California, sino a Baja California, Messico. Abitano le coste rocciose o sabbiose in acque poco profonde (da -3 a -73 m) trovando rifugio in conchiglie, buche, anfratti e relitti.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

La testa minacciosa di un adulto esce da un tubo immerso

N. blachardi presenta testa tozza, con occhi sporgenti e una enorme bocca con mascelle estendibili collegate alla testa da ampie membrane elastiche, con un corpo che si rimpicciolisce e si fa affusolato nel lungo peduncolo caudale, terminante in una pinna caudale piccola e arrotondata. Le pinne pettorali sono estremamente ampie, la pinna dorsale e la pinna anale sono basse, rette da corti e rigidi raggi spinosi, lunghe tutto il dorso e il ventre. La livrea è vivace ma mimetica: il corpo è color ruggine screziato e macchiettato di bianco e bruno. Gli occhi sono azzurri contornati di giallo, le mandibole gialle e rosse, vivacemente colorate. Le pinne sono ruggine screziate di bianco, sulla dorsale sono presenti uno o più ocelli azzurri.
Raggiunge una lunghezza massima di 30 cm, per 6 anni di età.

Etologia[modifica | modifica sorgente]

Ha comportamento territoriale ed aggressivo: non esita ad assumere un atteggiamento minaccioso allargando le ampie mandibole per spaventare eventuali predatori e invasori del territorio.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Dopo che la femmina depone le uova (sotto una roccia o in cunicoli di molluschi), il maschio le protegge.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci