Nabopolassar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nabopolassar
Re di Babilonia
In carica ca 625 a.C. –
605 a.C.
Predecessore Kandalanu
Successore Nabucodonosor II
Nascita ca 658 a.C.
Morte 605 a.C.

Nabopolassar (Accadico: Nabû-apal-usur; 658 a.C. circa – 605 a.C.) è stato un sovrano babilonese.

Fondatore caldeo della linea dinastica neo-babilonese nonché padre di Nabucodonosor II, Nabopolassar giocò un ruolo chiave nella caduta dell’Assiria, dopo la morte dell’ultimo grande sovrano assiro Assurbanipal.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nabopolassar scatenò la rivolta contro l’Impero assiro (che aveva governato Babilonia nei precedenti due secoli) dopo la morte di Assurbanipal, avvenuta tra il 631 a.C. e il 627 a.C.. In seguito al successo della sua rivolta, assunse il titolo di Re di Babilonia.
L’Assiria, minata da lotte interne ed orfana di Assurbanipal, non fu in grado di contrastare l’alleanza tra Caldei e Medi che, dopo un lungo assedio, riuscì a conquistare e saccheggiare la capitale assira Ninive nel 612 a.C.. Nabopolassar rimase a Ninive mentre il suo esercito e i suoi alleati distrussero ciò che restava dell’esercito assiro a Karkemiš nel 609 a.C..

Nabopolassar intraprese la guerra contro l’Egitto a partire dal 610 a.C. fino alla sua morte. Nel 608 a.C. prese la città di Carre, roccaforte delle ultime forze assire scampate alla caduta di Ninive. Più tardi, nello stesso anno, suo figlio Nabucodonosor II continuò le ostilità contro l’Egitto governato dal faraone Necho II.

Dopo la sconfitta degli Assiri e dei loro alleati egizi, Nabopolassar abdicò in favore del figlio Nabucodonosor. Poco tempo dopo, nel 605 a.C., morì di cause naturali.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ D. Brendan Nagle, The Ancient World: A Social and Cultural History, 6th ed., Upper Saddle River, N.J.: Pearson, 58.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Mario Liverani, Antico Oriente. Storia, società, economia, Laterza, Roma-Bari 1991, ISBN 88-420-3842-3

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Predecessore Re di Babilonia Successore
Kandalanu 625 a.C. - 605 a.C. Nabucodonosor II