Lingua makhuwa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Makhuwa
Parlato in Mozambico Mozambico
Tanzania Tanzania
Persone 6.6 milioni (2006)
Classifica non nelle prime 100
Tipo SVO, flessiva, accusativa
Filogenesi Lingue niger-kordofaniane
 Lingue atlantico-kordofaniane
  Lingue Benué-Congo
   Lingue bantoidi
    Lingue bantu
     Lingue bantoidi meridionali
      Makhuwa
Codici di classificazione
ISO 639-3 vmw  (EN)

La lingua makhuwa (chiamata anche macua, makua o emakua) è la principale delle lingue bantu del Nord del Mozambico. È parlata da 4 milioni di persone di etnia Macua, che vivono a nord del fiume Zambezi, soprattutto nella provincia di Nampula. È la lingua indigena più parlata in Mozambico.

Dialetti[modifica | modifica sorgente]

Maho (2009) ha stilato una lista dei seguenti dialetti:

  • Makhuwa centrale (3.1 million)
  • Meetto (1.3 million, incluso il Ruvuma)
  • Chirima (1.5 million, inclusi i sottodialetti Kokola, Lolo, Manyawa, Marenje, Takwane)
  • Marrevone (Makhuwa costiero; 460,000 incluso l'Enahara)
  • Enahara
  • Esaka (210,000)
  • Ruvuma Makhuwa (Makhuwa tanzaniano, inclusi i sottodialetti Imithupi, Ikorovere)

La mutua intelligibilità tra questi è limitata. Il Makhuwa centrale ("Makhuwa-Makhuwana") è la base della lingua standard. Ethnologue ha stilato il Makhuwa centrale, il Meetto–Ruvuma, il Marrevone–Enahara e l'Esaka come lingue separate, più lo Chirima. Le cifre provengono dall Ethnologue del 2006. Si contano 3.1 milioni di parlanti di Makhuwa centrale e 3.5 milioni di parlanti delle altre varianti, tuttavia l'articolo dell'Ethnologue per il Makhuwa centrale copre il Marrevone e l'Enahara, quindi queste sono forse state contate due volte.

Fonti[modifica | modifica sorgente]