Lakhdaria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lakhdaria
comune
الأخضرية
Panorama di Lakhdaria
Panorama di Lakhdaria
Dati amministrativi
Stato Algeria Algeria
Provincia Bouira
Distretto Lakhdaria
Data di istituzione 18 novembre 1869
Territorio
Coordinate 36°37′N 3°35′E / 36.616667°N 3.583333°E36.616667; 3.583333 (Lakhdaria)Coordinate: 36°37′N 3°35′E / 36.616667°N 3.583333°E36.616667; 3.583333 (Lakhdaria)
Superficie 96 km²
Abitanti 59,009 (2005)
Densità 0,61 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 10200
Fuso orario UTC+1
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Algeria
Lakhdaria

Lakhdaria (arabo : الأخضرية), precedentemente nota come Palestro, è una città nel nord dell'Algeria, nella provincia di Bouira. Si trova a 50 miglia (75 km) a sud-est di Algeri. È circondata dalle montagne della Cabilia, da un fiume chiamato Oued Isser e dalle montagne rocciose chiamate le grotte di Lakhdaira.

La città fu chiamata Palestro quando fu fondata nel 1860 dall'emigrato italiano Domenico Bassetti di Lasino in onore della vittoria franco-piemontese contro l'Austria avvenuta appunto a Palestro nel 1859 durante la seconda guerra di indipendenza italiana alla quale partecipò anche Bassetti.

Il comune fu istituito il 18 novembre 1869 con un decreto dell'imperatore Napoleone III. Palestro fu distrutta da 3.000 uomini delle tribù arabe rivoltose il 21 aprile del 1871 e parte della popolazione, composta da circa 250 emigrati di origine italiana, fu trucidata dopo una disperata resistenza. Lo stesso Domenico Bassetti, sindaco del villaggio, fu assassinato dopo aver ucciso cinque assalitori a pugnalate[1].

La città fu ribattezzata Lakhdaria dopo l'indipendenza dell'Algeria in onore di Mokrani Rabah Lakhdar, noto come Si Lakhdar, un anziano capo del FLN durante la guerra d'Algeria .

Popolazione[modifica | modifica sorgente]

La popolazione è composta da circa 59.009 abitanti. Agricoltura, l'edilizia e i trasporti sono le principali fonti di occupazione della popolazione locale.

Agricoltura[modifica | modifica sorgente]

L'agricoltura produce ortaggi e ulivi e si basa su aziende a conduzione familiare che si collocano ai piedi delle montagne che circondano la zona.

Industria[modifica | modifica sorgente]

Un sito di telecomunicazioni si trova a ovest di Lakhdaria e comprende trasmettitori e ricevitori TV che vengono utilizzati dalla televisione algerina.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (FR) Dmoh Bacha, Palestro Lakdaria, 2011.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (FR) Dmoh Bacha, Palestro Lakdaria, 2011.