La casa stregata (racconto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La casa stregata
Titolo originale The Shunned House
135 Benefit Street, Providence RI.jpg
La casa di Benefit Str. a Providence
Autore Howard Phillips Lovecraft
1ª ed. originale 1924
Genere Racconto
Sottogenere Horror
Lingua originale inglese
Ambientazione Providence
Coprotagonisti Elihu Whipple
Preceduto da La ricorrenza (1923)
Seguito da L'orrore a Red Hook (1925)

La casa stregata è un racconto horror scritto dall'americano H.P. Lovecraft nel 1924 ma pubblicato solamente nell'ottobre del 1937 sulla rivista Weird Tales.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Da anni il protagonista e suo zio, il Dott. Elihu Whipple, affascinati dalla vecchia casa in Benefit Street, raccolgono informazioni riguardanti le strane morti avvenute negli anni a coloro che ci hanno abitato.

Ispirazione[modifica | modifica wikitesto]

La casa stregata si basa su una vera casa di Providence a Rhode Island, negli Stati Uniti, ancora in piedi, costruita intorno al 1763 al 135 Benefit Street: Lovecraft aveva familiarità con la casa perché la zia, Lillian Clark, ci abitò nel 1919-20 come dama di compagnia della signora HC Babbit.[1] Ma fu un'altra casa a Elizabeth nel New Jersey, che in realtà ispirò il racconto. Come scrisse in una lettera[2]:

« All'angolo nord est di Bridge Street ed Elizabeth Avenue, si trova una casa terribilmente vecchia, un luogo infernale, con una superficie nerastra, non verniciata, il tetto ripido in maniera innaturale e una scala esterna che conduce al secondo piano, soffocata da un groviglio di edera talmente fitta, che non si riesce nemmeno a descriverne la forma. Mi ricorda Casa Babbit a Benefit Street (...) in seguito, la sua immagine prorompente, mi tornò in mente ispirandomi a scrivere un nuovo racconto horror come protagonista proprio la casa di Benefit Street a Providence. »

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ S. T. Joshi, More Annotated Lovecraft, p. 107.
  2. ^ H. P. Lovecraft, Selected Letters Vol. I, p. 357; quoted in David E. Schultz, "Lovecraft's New York Exile", Black Forbidden Things, Robert M. Price, ed., p. 53.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Howard P. Lovecraft, The Shunned House in More Annotated Lovecraft, 1ª ed., New York, Dell [1924], 1999, ISBN 0-440-50875-4.
  • Sheldon Jaffery, The Arkham House Companion, Mercer Island, WA, Starmont House, Inc., 1989, pp. 58–59, ISBN 1-55742-005-X.
  • Chalker Jack L., Mark Owings, The Science-Fantasy Publishers: A Bibliographic History, 1923-1998, Westminster e Baltimora, Mirage Press, Ltd., 1998, pp. 38–39.
  • S.T. Joshi, Sixty Years of Arkham House: A History and Bibliography, Sauk City, WI, Arkham House, 1999, p. 75, ISBN 0-87054-176-5.
  • Leon Nielsen, Arkham House Books: A Collector's Guide, Jefferson, NC and London, McFarland & Company, Inc., 2004, p. 84, ISBN 0-7864-1785-4.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura