L'uomo di marmo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'uomo di marmo
L'uomo di marmо.png
una scena del film
Titolo originale Człowiek z marmuru
Lingua originale polacco
Paese di produzione Polonia
Anno 1977
Durata 165 min
Colore colore
Audio mono
Genere drammatico
Regia Andrzej Wajda
Sceneggiatura Aleksander Scibor-Rylski
Fotografia Edward Klosinski
Musiche Andrzej Korzynski
Scenografia Wojciech Majda, Allan Starski e Maria Osiecka-Kuminek
Interpreti e personaggi

L'uomo di marmo (Człowiek z marmuru) è un film del 1977 diretto dal regista Andrzej Wajda.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Agnieszka (Krystyna Janda) è una giovane regista TV che sta scrivendo una tesi di laurea sull'eroe stakanovista Mateusz Birkut (Jerzy Radziwilowicz), muratore impegnato nella costruzione di Nowa Huta a Cracovia. Il lavoro di Agnieszka è via via ostacolato, visto che l'eroe Mateusz Birkut si era progressivamente compromesso agli occhi del regime. Agnieszka, nonostante la lunga ricerca, non riesce a trovare una conclusione alla storia. Invitata a interromperre il lavoro, verrà infine espulsa dall'Accademia del Cinema per la sua insistenza. Il film rappresenta l'antefatto dell'Uomo di ferro, premiato a Cannes con la Palma d'oro nel 1981.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]