Cirillo VIII Geha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Kyrillos VIII Geha)
Cirillo VIII Geha
patriarca della Chiesa cattolica
Cyril VIII Geha.jpg
Nato 28 novembre 1840 a Aleppo
Ordinato presbitero 1865
Consacrato vescovo 3 maggio 1885
Elevato patriarca 29 giugno 1902 (eletto)
22 giugno 1903 (confermato)
Deceduto 10 gennaio 1916 ad Alessandria d'Egitto

Cirillo VIII, nato Cirillo Geha (Aleppo, 28 novembre 1840Alessandria d'Egitto, 10 gennaio 1916), è stato arcieparca di Aleppo e quindicesimo patriarca della Chiesa melchita.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ordinato prete nel 1865, è stato nominato e consacrato arcieparca di Aleppo il 3 maggio 1885 dal patriarca Gregorio II Youssef-Sayour nel monastero di San Giorgio a Makkin, nei pressi di Beirut.

Alla morte di Pietro IV Geraigiry, fu eletto nuovo patriarca il 29 giugno 1902 e venne confermato dalla Santa Sede il 22 giugno dell'anno seguente.

Nel luglio 1909 Cirillo convocò un sinodo a Ain Traz, seminario melchita nei pressi di Beirut, con l'intento di aggiornare e sviluppare la legislazione disciplinare della Chiesa melchita.[1] Tuttavia, i risultati sinodali non ottennero la conferma da papa Pio X.

Nel 1910, temendo le persecuzioni perpetrate contro i cristiani dagli Ottomani, fuggì in Egitto.

Morì ad Alessandria d'Egitto il 10 gennaio 1916. A causa della guerra in corso, il patriarcato rimase vacante fino al 1919.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chronique de l'église melkite. I. A 'Ain-Traz, in Echos d'Orient XV (1912), pp. 356-359.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Patriarca di Antiochia dei Melchiti Successore PatriarchNonCardinal PioM.svg
Pietro IV Geraigiry 22 giugno 1903 - 10 gennaio 1916 Demetrio I Cadi
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie