Kyrillos VIII Geha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kyrillos VIII Geha
patriarca della Chiesa cattolica
Cyril VIII Geha.jpg
Nato 28 novembre 1840 a Aleppo
Ordinato presbitero 1865
Consacrato vescovo 3 maggio 1885
Elevato patriarca 29 giugno 1902 (eletto)
22 giugno 1903 (confermato)
Deceduto 10 gennaio 1916 ad Alessandria d'Egitto

Kyrillos Geha (Aleppo, 28 novembre 1840Alessandria d'Egitto, 10 gennaio 1916) è stato arcieparca di Aleppo e quindicesimo patriarca della Chiesa melchita con il nome di Cyril VIII.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ordinato prete nel 1865, è stato nominato e consacrato arcieparca di Aleppo il 3 maggio 1885 dal patriarca Gregorios II Youssef-Sayour nel monastero di San Giorgio a Makkin, nei pressi di Beirut.

Alla morte di Petros IV Geraigiry, fu eletto nuovo patriarca il 29 giugno 1902 e venne confermato dalla Santa Sede il 22 giugno dell'anno seguente.

Nel luglio 1909 Kyrillos convocò un sinodo a Ain Traz, seminario melchita nei pressi di Beirut, con l'intento di aggiornare e sviluppare la legislazione disciplinare della Chiesa melchita.[1] Tuttavia, i risultati sinodali non ottennero la conferma da papa Pio X.

Nel 1910, temendo le persecuzioni perpetrate contro i cristiani dagli Ottomani, fuggì in Egitto.

Morì ad Alessandria d'Egitto il 10 gennaio 1916. A causa della guerra in corso, il patriarcato rimase vacante fino al 1919.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Chronique de l'église melkite. I. A 'Ain-Traz, in Echos d'Orient XV (1912), pp. 356-359.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Patriarca di Antiochia dei Melchiti Successore PatriarchNonCardinal PioM.svg
Petros IV Geraigiry 22 giugno 1903 - 10 gennaio 1916 Dimitrios I Cadi
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie