Konstantin Erëmenko

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Konstantin Eremenko)
Konstantin Erëmenko
Dati biografici
Nome Konstantin Viktorovič Erëmenko
Nazionalità Russia Russia
Altezza 190 cm
Peso 84 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ritirato 1990
Carriera
Squadre di club1
1988 Dnipro Dnipro
1989 non conosciuta Ulan-Udė
1990 Ertis Ertis
1990 non conosciuta Alga Bishkek
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Calcio a 5 Futsal pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Pivot
Ritirato 2001
Carriera
Squadre di club
1991-1992 non conosciuta Mekhanizator
1992-2001 Dina Moskva Dina Moskva
Nazionale
1991-2001 Russia Russia 66 (122)
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Bronzo Spagna 1996
Wikiproject Europe (small).svg Europei calcio a 5
Argento Spagna 1996
Oro Spagna 1999
Bronzo Russia 2001
 

Konstantin Viktorovič Erëmenko (in russo: Константин Викторович Ерёменко?) (Dnepropetrovsk, 5 agosto 1970Mosca, 18 marzo 2010) è stato un giocatore di calcio a 5 e calciatore russo eletto “il miglior giocatore di futsal del 20esimo secolo”.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Ucraina, in attività si è contraddistinto per aver partecipato ai successi della nazionale di calcio a 5 russa come la vittoria nel Campionato europeo del 1999 ed il bronzo al Mondiale del 1996. Nella sua carriera fu capitano della Dina Mosca e pilastro della Nazionale di calcio a 5 della Russia: giocatore dalla tecnica sopraffina malgrado i quasi 2 metri di altezza, tanti si sono innamorati di questo sport ammirando le sue invenzioni in campo. Lunghissima la lista dei trofei conquistati nel corso della sua sfavillante carriera: con la nazionale si classificò terzo ai mondiali 1996 e vinse l’Europeo nel 1999. Nella rassegna continentale ottenne inoltre un secondo posto (1996) e un terzo posto (2001). Fu otto volte campione di Russia (ininterrottamente dal 1993 al 2000), conquistò la Coppa dell’Unione Sovietica (1990) con la Mekhanizator Dnepropetrovsk e sette volte la Coppa di Russia (1992, 1993 e dal 1995 al 1999). Con la Dina Mosca alzò inoltre per tre volte la UEFA Futsal Cup e la Coppa Intercontinentale FIFA nel 1997. È morto giovedì 18 marzo 2010 a Mosca a causa di un infarto improvviso.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]