Giocatore di calcio a 5

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Posizioni sul campo dei vari ruoli (Giapponese / Portoghesee)

Un giocatore di calcio a 5 è un atleta che pratica lo sport del calcio a 5, tale giocatore viene sempre più spesso definito anche futsalero (parola di lingua spagnola che utilizza l'acronimo futsal, derivata a sua volta dal portoghese "FUTbol SALa", coniata da un professore di educazione fisica che per permettere ai propri alunni di giocare a calcio in uno spazio ristretto decise di formare due squadre da cinque calciatori ), mentre è di uso meno comune il termine calcettista che riprende la parola "calcetto" utilizzata tuttora anche se impropriamente per definire il gioco del calcio a 5. Essendo una squadra composta da 5 giocatori in campo più le riserve (7 per la FIFA, 10 per la FIFUSA) che possono salire in sostituzione in qualsiasi momento, ogni giocatore riveste normalmente un ruolo ben preciso. Generalmente i ruoli dipendono dalla posizione occupata in campo per il maggior tempo, che nel calcio a 5 corrisponde spesso alla posizione assunta in campo durante la fase difensiva, una prima grande suddivisione che si può fare tra i futsaleri è:

  • Portiere, unico giocatore che può prendere la palla con le mani, purché all'interno della propria area di porta.
  • Difensori, ovvero i giocatori le cui spiccate attitudini difensive ne fanno gli ultimi baluardi a protezione dell'area di porta. I corrispettivi nelle altre lingue neolatine danno un'immagine delle caratteristiche di questi atleti: in lingua spagnola il difensore viene detto Cierre ("chiusura") perché ultimo uomo di chiusura della difesa, in lingua portoghese (lingua del Brasile), viene detto Fixo ("fisso") per la poca propensione ad abbandonare la posizione più arretrata dello schieramento, ciò non esclude che il difensore, detto a volte anche Play (abbreviazione di playmaker, ovvero costruttore di gioco) concluda a rete da posizione arretrata sfruttando suolate, rimpalli o azioni di gioco studiate per liberarlo appositamente alla conclusione.
  • Esterni detti anche Laterali o Ali (dizione preferita dagli spagnoli, mentre è meno usato il termine anglosassone Flanker), coloro i quali hanno spesso il compito di presidiare le fasce esterne del campo e proporsi sempre esternamente in appoggio alla giocata offensiva del pivot.
  • Intermedi, coloro i quali in diverse soluzioni difensive ma anche offensive hanno il compito di raccordare difesa e attacco caricandosi l'onere di coordinare i primi cambi di marcatura e di impostare in maniera più avanzata il gioco.
  • Pivot, normalmente il giocatore più avanzato della squadra, primo difensore, capace di tenere palla ma anche di appoggiare la sfera e puntare l'avversario, non necessariamente possiede le caratteristiche fisiche possenti del medesimo ruolo in altri sport.
  • Universale, giocatore che per abilità e senso della posizione è in grado di giocare in qualsiasi posizione del campo (si esclude normalmente il ruolo di portiere), questi giocatori si sono resi preziosi nel moderno calcio a 5 dove la velocità di esecuzione e di movimento si è fatta talmente elevata che in qualsiasi momento ci si può ritrovare a passare da fase difensiva a fase offensiva e viceversa, la possibilità di avere giocatori capaci di adattarsi rapidamente a qualsiasi situazione fa spesso la differenza tra vittoria e sconfitta.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Alessandro Nuccorini, Calcio a 5: Principi e sviluppi, Roma, 2002 ISBN 8883130707
calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio