Kekko Kamen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Kekkō Kamen
manga
Copertina del primo volume dell'edizione italiana
Copertina del primo volume dell'edizione italiana
Titolo orig. けっこう仮面
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Go Nagai
Editore Shueisha
1ª edizione settembre 1974 – febbraio 1978
Tankōbon 5 (completa)
Editore it. d/visual
1ª edizione it. 24 aprile 2008
Periodicità it. irregolare
Volumi it. 3 (completa)
Formato it. 12,5 × 18 cm
Rilegatura it. brossurato con sovracoperta
Lettura it. originale (da destra a sinistra)
Testi it.
Generi ecchi, comico
Kekko Kamen - La maschera libidinosa
OAV
Titolo orig. けっこう仮面
(Kekkō Kamen)
Autore Go Nagai
Regia
Sceneggiatura Masashi Sogo
Character design Tomo Hirayama
Animazione
Dir. artistica
Studio Dynamic Planning
Musiche Keiju Ishikawa
1ª edizione 1 agosto 1991 – 1 marzo 1992
Episodi 4 (completa)
Durata ep. 45 min
Episodi it. 4 (completa)
Dialoghi it.
Studio dopp. it. Studio P.V.
Direzione dopp. it. Patrizia Salmoiraghi
Generi ecchi, comico

Kekko Kamen (けっこう仮面 Kekkō Kamen?) è un manga e un anime ecchi-comico creato da Go Nagai nel 1974, avente come protagonista l'omonima supereroina che agisce sempre del tutto nuda (ad eccezione di guanti, stivali e una maschera).

Anche se viene regolarmente considerata una serie hentai, nel manga, nell'anime e nei live-action non vengono mai mostrate situazioni di sesso esplicito, sebbene ci siano abbondanti scene di nudo femminile.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia narra delle disavventure di una studentessa di nome Mayumi Takahashi che frequenta l'istituto Sparta, dove ha sede l'Unghia del piede di Satana, un gruppo di perversi e loschi personaggi. Gli insegnanti cercano continuamente nuovi metodi per torturare o umiliare i loro studenti, traendone divertimento. La giovane Takahashi viene però protetta da una misteriosa eroina conosciuta come Kekko Kamen.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Kekko Kamen (けっこう仮面 Kekkō Kamen?) è un'eroina femminile che ha come costume solamente una maschera, dei guanti e degli stivali rossi. Il suo stile di combattimento è molto aggraziato, e la sua mossa finale consiste nell'atterrare l'avversario a terra con una Headscissors Takedown (tipica mossa di wrestling) volante con la quale preme il suo inguine contro il viso della vittima.

Il personaggio nasce come parodia di Gekko Kamen. Oltre alla somiglianza nel nome e nel vestirsi, sia la vera identità di Kekko Kamen che di Gekko Kamen non viene mai svelata durante la serie.

Film live-action[modifica | modifica wikitesto]

  • Kekkô Kamen (1991)
  • Kekkô Kamen 2 (1992)
  • Kekkô Kamen 3 (1993)
  • Kekkô Kamen (2004)
  • Kekkô Kamen: Mangurifon no gyakushû (2004)
  • Kekkô Kamen: Returns (2004)
  • Kekko Kamen: Surprise (2004)
  • Kekkô Kamen Royale (2007)
  • Kekkō Kamen Premium (2007)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]