Karl Zuegg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marchio della Zuegg

Karl Zuegg (Lana, 28 febbraio 1914Lana, 26 dicembre 2005) è stato un imprenditore italiano, altoatesino.

È stato colui che ha guidato e fatto espandere l'azienda di famiglia, la Zuegg di Lana (ora con sede a Verona), tra gli anni '40 e gli anni '90 del XX secolo. Ha infatti fatto parte del consiglio di amministrazione dal 1937 al 1992 ed è stato il presidente dal 1940 al 1986.

Era subentrato infatti nel 1940 al padre Karl ed allo zio Vigil Zuegg nella conduzione dell'azienda che, fondata nel 1860 come azienda agricola dal padre di questi ultimi (Karl Zuech - la famiglia cambierà cognome solo nel 1903), si era ne frattempo espansa dapprima come magazzino di frutta, poi come produttore di marmellate e confetture.

Fu sotto la sua guida che, a partire dagli anni '50, l'azienda si espanse a livello nazionale (con le sedi di Verona - aperta nel 1962 e che dal 1998 è sede dell'azienda - e Luogosano), ed ancora sotto la sua guida che nacquero due dei marchi ancora oggi famosi per i prodotti Zuegg: le confetture Frutta Viva (nate nel 1961) e i succhi di frutta Skipper (1988).

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere del lavoro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere del lavoro
«È Presidente della Zuegg Finanz S.p.A., sorta da un'attività familiare che data dagli inizi del secolo. Da frutticoltori gli Zuegg, soprattutto per merito di Karl, passavano alla produzione e commercializzazione di marmellate. Oggi, in seguito anche all'evoluzione del mercato e delle richieste dei consumatori, la produzione è costituita per l'85% da succhi di frutta e per il 15% dalle confetture. Il 7% della produzione di queste ultime è destinata all'estero, soprattutto al mercato tedesco. La Zuegg, impiega 500 dipendenti ed ha chiuso l'esercizio 1991 con un fatturato annuo di 239 miliardi di Lire. Karl Zuegg è stato per quattro anni Presidente dell'AIIPA (Associazione Italiana Industriali Prodotti Alimentari) di Milano, dove fa ancora parte del Consiglio Generale Direttivo e della Giunta in qualità di pastpresidente. Inoltre, nel mese di settembre 1991, dal Ministro per il Commercio con l'Estero Lattanzio, è stato nominato Presidente italiano del Gruppo di lavoro italo-polacco per l'agricoltura e l'industria agroalimentare.»
— 1992[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]