Jill Tuck

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jill Tuck
Lingua orig. Inglese
Autori
1ª app. Saw III - L'enigma senza fine
Ultima app. in Saw 3D - Il capitolo finale
Interpretata da Betsy Russell
Voce italiana Emanuela Rossi
Sesso Femmina
Parenti John Kramer (ex marito)

Jill Tuck è un personaggio immaginario creato da James Wan e Leigh Whannell, ideatori della serie cinematografica Saw.

È interpretata da Betsy Russell.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Jill Tuck è l'ex moglie di John Kramer, un riabilitatore che vuole fare apprezzare agli altri il dono della vita; è la proprietaria di un centro di recupero per drogati, il cui slogan era "Abbi cura della tua vita", inventato da John.

Una notte, quando Jill aveva finito il suo turno nella clinica e stava per raggiungere John nell'automobile, un abituale cliente di nome Cecil Addams, con la scusa di aver dimenticato la giacca all'interno della clinica, minaccia Jill con un cacciavite ed entra nella clinica per prelevare della droga; mentre stava uscendo, Cecil chiuse la porta sul ventre di Jill, la quale era incinta di 7 mesi, facendole perdere il bambino.

Poco dopo, a John viene diagnosticato un cancro al lobo frontale: John tenta il suicidio ma si salva miracolosamente e così nasce il riabilitatore JIGSAW.

Anche se è stato creato a fin di bene, questo lato di John non è mai piaciuto a Jill. Dopo la morte di John, Jill riceve in eredità una scatola contenente la trappola per orsi utilizzata nel primo film per intrappolare Amanda e 6 buste. Successivamente Jill viene esclusa dai giochi da Mark, perché egli voleva continuare il gioco da solo, quindi chiede a Jill tutte le buste ma ella gli dà solo le prime 5, senza rivelargli la presenza di una sesta busta.

Verso la fine del sesto film, Jill lancia a Mark una scarica elettrica e gli lega i polsi ad una sedia intrappolandolo nella trappola. Dopodiché se ne va dicendo "GAME OVER" e rivela a Mark che le prime 5 buste erano per lui mentre la sesta era per la stessa Jill. Mark riesce a liberarsi e a sopravvivere e Jill si vede costretta a scappare. Riesce a raggiungere una centrale di polizia dove chiede all'agente Gibson protezione, in cambio gli rivela la vera identità di Mark Hoffman. Mark uccide Gibson e raggiunge Jill, le lega i polsi ad una sedia, le mette in testa la tagliola e la uccide senza pietà, proprio come lei aveva tentato di fare con lui.