Jean-Michel Saive

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jean-Michel Saive
Mondial Ping - Gatien-Saive - 39.jpg
Dati biografici
Nazionalità Belgio Belgio
Tennis tavolo Table tennis pictogram.svg
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Argento Göteborg 1993 Singolo
Argento Osaka 2001 Squadre
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Argento Göteborg 1990 Doppio mx
Argento Stoccarda 1992 Singolo
Oro Birmingham 1994 Singolo
Argento Birmingham 1994 Doppio
Argento Aarhus 2005 Singolo
Bronzo San Pietroburgo 2008 Squadre
 

Jean-Michel Saive (Liegi, 17 novembre 1969) è un tennistavolista belga. Ha rappresentato il Belgio in 7 edizioni dei Giochi Olimpici (è stato alfiere nel 1996 e nel 2004) ed è stato il numero 1 del ranking mondiale per 515 giorni (dal 9 febbraio 1994 all' 8 giugno 1995 e dal 26 marzo 1996 al 24 aprile 1996).

Saive era predestinato a diventare un buon giocatore di tennis tavolo e cominciò a giocare sin da ragazzino. Suo padre era il decimo giocatore nel ranking belga e sua madre ha vinto il campionato di doppio femminile, quando era incinta di lui.

All'età di tredici anni Saive è stato il quarto giocatore nel ranking belga e si unì alla squadra nazionale. Nel 1985 è stato classificato miglior giocatore in Belgio, titolo che ha mantenuto fino al 2011 senza interruzione.

Jean-Michel Saive ha vinto un totale di 130 medaglie (51 d'oro, 38 d'argento e 41 di bronzo) in tornei singoli internazionali.

Alcuni dei suoi titoli più importanti sono:

  • 1 Campionato Europeo (1994) a Birmingham (Regno Unito)
  • 1 Europa "Top 12" (1994) ad Arezzo (Italia)
  • 6 Coppe Europee Campionato Club con il suo Club La Villette Charleroi (1994, 1996, 2001, 2002, 2003 e 2004)
  • 19 Campionati belgi con il suo Club La Villette Charleroi
  • 1 vittoria al Pro Tour mondiale nel 2001
  • 2 vittorie al "Qatar Open" (1996 e 2002)

È stato anche vice-campione del mondo individuale nel 1993, finalista in Coppa del Mondo nel 1994 ed è stato finalista al campionato del mondo a squadre con il Belgio nel 2001.

Ha partecipato a sette Giochi olimpici estivi consecutivi dal 1988 (anno in cui il tennistavolo è diventato uno sport olimpico ufficiale a Seoul), al 2012 a Londra. Alla cerimonia d'apertura dei Giochi Olimpici del 1996 e del 2004 è stato il portabandiera della squadra belga. In occasione dei Giochi Olimpici estivi del 2008 era stato deciso che i primi 20 giocatori della classifica ITTF sarebbero stati selezionati per le Olimpiadi. Saive e lo svedese Jörgen Persson risultarono ex aequo in 20ª posizione senza che fosse stata già definita una regola per decidere cosa fare in caso di parità. A questo punto la ITTF decise che fosse necessario giocare un playoff per determinare chi avesse diritto a partecipare alle Olimpiadi. I due giocatori, tuttavia, si rifiutarono di giocare ritenendo che entrambi avessero diritto alla partecipazione. La ITTF quindi ricalcolò la classifica e attribuì a Persson la 20ª posizione e a Saive la 21°. A questo punto, Saive giocò un successivo torneo di qualificazione a Budapest giungendo terzo e acquisendo così il diritto a partecipare alla sua sesta Olimpiade consecutiva. Saive, Persson, e il croato Zoran Primorac, sono stati i primi giocatori di tennistavolo a partecipare a sei edizioni dei Giochi Olimpici.

I suoi successi lo hanno reso il miglior giocatore di tennistavolo del Belgio. Egli è anche considerato uno degli atleti più prolifici del Belgio ed è stato eletto Sports Personality of the Year nel 1991 e nel 1994. Jean-Michel Saive è noto per le sue vittorie ma anche per la sua sportività e ha ricevuto il Premio UNESCO del Fair Play nel 1989.

Anche suo fratello minore Philippe Saive è un giocatore di tennistavolo, anche se di minor successo.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]