Identikit (romanzo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Identikit
Titolo originale The Driver's Seat
Autore Muriel Spark
1ª ed. originale 1970
1ª ed. italiana 1971[1]
Genere romanzo
Lingua originale inglese

Identikit (The Driver's Seat)[1] è un romanzo di Muriel Spark del 1970. Il romanzo è una sorta di thriller psicologico, e tratta i temi dell'alienazione, isolamento e perdita dei valori spirituali. Già nel terzo capitolo l'autrice rivela che Lise, la protagonista, verrà uccisa: il libro pertanto è una ricerca del perché ciò debba accadere.

Nel 2010, il romanzo fu scelto tra i finalisti del Lost Man Booker Prize.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Lise è una donna che lavora in una in uno studio contabile in un paese imprecisato dell'Europa del nord. Lise ha un carattere strano e isolato, e un comportamento imprevedibile e spesso conflittuale, che si manifesta anche nell'abbigliamento sgargiante e provocativo.

Lise intraprende un viaggio verso una città dell'Europa meridionale, probabilmente Napoli, per incontrare il ragazzo dei suoi sogni. Ma la sua ricerca è più complessa: si scopre che la narrazione è in fondo la storia di una donna che cerca di controllare la propria morte

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1974 il romanzo venne trasposto nel film Identikit di Giuseppe Patroni Griffi con Elizabeth Taylor nel ruolo di Lise.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Catalogo SBN. URL consultato il 06-09-2012.
letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura