I falconi di Narabedla

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I falconi di Narabedla
Titolo originale Falcons of Narabedla
Autore Marion Zimmer Bradley
1ª ed. originale 1964
1ª ed. italiana 1991
Genere romanzo
Sottogenere fantascienza
Lingua originale inglese

I falconi di Narabedla (Falcons of Narabedla) è un romanzo fantascientifico scritto da Marion Zimmer Bradley. La storia fu pubblicata per la prima volta nel maggio 1957 sulla rivista Other Worlds e successivamente, nel 1964, ripubblicata come romanzo in volume da Ace Books, in contiguità con la raccolta della Bradley The Dark Intruder and Other Stories. È considerato come il primo romanzo mai pubblicato dall'autrice statunitense.[1]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Un uomo comune, Mike, viene catapultato dal XX secolo in un altro mondo, chiamato Narabedla. Qui, fra le città dell'Arcobaleno, sotto i raggi dei soli gemelli, fra i fiori della voluttà e altre mille insidie, il giovane Mike si troverà immischiato negli intrighi di palazzo e i giochi di potere di un mondo tanto affascinante e pericoloso.

Commento[modifica | modifica sorgente]

I falconi di Narabedla è stato considerato il primo esperimento dell'autrice relativo a Darkover, che avrebbe poi portato alla creazione della famosa saga. Il romanzo è ambientato nello stesso universo di Darkover, ma non sul pianeta Darkover e per questo non fa parte del ciclo di romanzi darkovani.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Ricordando Marion Zimmer Bradley (1999-2009), FantasyMagazine. L. Azzolini

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

fantascienza Portale Fantascienza: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fantascienza