Hugo Reid

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hugo Reid presso il Rancho Santa Anita

Hugo Reid (Cardross, 1809Los Angeles, 12 dicembre 1852) fu un abitante di Los Angeles, California, che scrisse una serie di lettere descrivendo cultura, lingua ed usanze dei locali indiani Gabrieliño, criticandone il trattamento all'interno del sistema di missioni francescane.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato nel 1809 o nel 1810 a Cardross, in Scozia, Reid giunse negli Stati Uniti come marinaio sbarcando a Los Angeles nel 1832. Sposò una donna Gabrieliño di nome Victoria, adottandone i figli Maria and Felipe.

Nel 1845, A Reid furono concessi dal governatore messicano Pio Pico 53,90 km² di terra del Rancho Santa Anita. La casa del rancho, nota come Hugo Reid Adobe, si trova sulla vecchia proprietà di Lucky Baldwin, nel Los Angeles County Arboretum and Botanic Garden, nell'odierna città di Arcadia.

Reid pubblicò una serie di 22 lettere sul Los Angeles Star nel 1852, fornendo un'importante rappresentazione etnografica dei semisconosciuti Gabrieliño, ripubblicandole poi numerose volte in forma di libro. Morì a Los Angeles il 12 dicembre 1852.

Retaggio[modifica | modifica sorgente]

La scuola elementare di Arcadia, chiamata Hugo Reid Elementary School, prende il nome da lui.

Hugo Reid fa anche parte della storia di Silver Lake (Los Angeles). La geografia dell'area ricordava la Scozia, così diedi il nome di Ivanhoe al bacino idrico, prendendo spunto dal romanzo del 1819 Ivanhoe di Walter Scott.[1] Molte strade del luogo prendono il nome dai personaggi di quel romanzo, come Rowena e Herkimer. Altre strade hanno semplicemente dei nomi scozzesi, come St. George (San Giorgio).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Silver Lake

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 38190445