Hairpins

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hairpins
Titolo originale Hairpins
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1920
Durata 50 min.
Colore B/N
Audio muto
Rapporto 1,33 : 1
Genere drammatico
Regia Fred Niblo
Soggetto C. Gardner Sullivan
Sceneggiatura C. Gardner Sullivan
Produttore Thomas H. Ince
Casa di produzione Thomas H. Ince Corporation
Fotografia George Barnes
Montaggio W. Duncan Mansfield (con il nome Duncan Mansfield)
Scenografia W.L. Heywood
Interpreti e personaggi

Hairpins è un film muto del 1920 diretto da Fred Niblo che, all'epoca delle riprese, era sposato con la protagonista, l'attrice Enid Bennett[1].

Trama[modifica | modifica sorgente]

Muriel Rossmore, sposata da tempo con Rex, comincia a trascurare il suo aspetto prestando molta più attenzione ai compiti casalinghi. Il marito, allora, inizia una relazione con la giovane e affascinante segretaria. Muriel, messa davanti al tradimento del marito, pensa al suicidio. Guardandosi allo specchio, però, decide che esiste un'altra soluzione: quella di curare la sua bellezza e la sua eleganza.

Trasformata, Muriel si lancia a capofitto nella turbinosa vita sociale, attirando le attenzioni di Hal Gordon, un noto playboy. Rex, messo in allarme dalla popolarità della moglie, si rende conto dell'importanza di Muriel nella sua vita. Tronca la relazione con la segretaria e si riconcilia con la moglie.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu prodotto dalla Thomas H. Ince Corporation.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Distribuito dalla Paramount-Artcraft Pictures, il film - presentato da Thomas H. Ince - uscì nelle sale cinematografiche USA il 1º aprile 1920 con una prima tenuta a New York[2]. Nel Regno Unito, uscì il 22 dicembre 1921; in Finlandia, il 25 febbraio 1923[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ AFI
  2. ^ Silent Era
  3. ^ IMDb release info

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema