Guy Camberabero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guy Camberabero
Dati biografici
Paese Francia Francia
Altezza 170 cm
Peso 65 kg
Familiari Didier Camberabero (figlio)
Lilian Camberabero (fratello)
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Mediano d'apertura
Carriera
Attività di club¹
1955-XX La Voulte La Voulte
19XX-XX 600px Rosso e Blu con striscetta bianca.png Tyrosse
Attività da giocatore internazionale
1961-68 Francia Francia 14 (110)

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 23 gennaio 2012

Guy Camberabero (Saubion, 17 maggio 1936) è un ex rugbista a 15 francese, tra i protagonisti del primo Grande Slam della Francia al torneo delle Cinque Nazioni di rugby.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fratello maggiore di una coppia di rugbisti in mediana (lui apertura, suo fratello Lilian, più giovane di un anno, mediano di mischia) giunse a 19 anni a La Voulte-sur-Rhône come operaio alla Rhône-Poulenc[1] e, insieme al fratello, costituì per lungo tempo la cerniera della squadra locale, che nel 1969-70 riuscì ad arrivare alla conquista del suo primo - e a tutt’oggi unico - campionato francese.

Esordì in Nazionale nel 1961 contro la Nuova Zelanda e disputò in coppia con il fratello, esordiente nel 1964, due tornei del Cinque Nazioni, nel 1967 (vittoria) e 1968 (Grande Slam, il primo della storia francese al torneo).

Nel corso dell’incontro disputato l’11 febbraio 1967 a Colombes contro l’Australia e vinto 20-14, Guy Camberabero realizzò 17 punti, frutto di 4 calci piazzati, un drop e una trasformazione: la meta (che all’epoca valeva 3 punti) oggetto della trasformazione era stata marcata da suo fratello Lilian.

Sempre nel 1967, contro l’Italia, Guy Camberabero mise a segno 9 trasformazioni in un singolo incontro, record per giocatori internazionali francesi. Singolarmente, tale record fu eguagliato vent’anni più tardi da suo figlio Didier contro lo Zimbabwe nel corso della Coppa del Mondo di rugby 1987.

Ancora, il 1967 fu l’anno della conquista dell’Oscar du Midi Olympique, riconoscimento riservato al miglior giocatore del campionato di rugby XV.

Guy è autore, insieme a suo fratello Lilian, di un libro sul rugby, Le mot de passe (1971).

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Alain Leauthier, À La Voulte, la mêlée s'est éffondrée in Libération, 7 ottobre 2003. URL consultato il 14 gennaio 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR)  Guy e Lilian Camberabero. Le mot de passe. Phalsbourg, Calmann-Lévy 1971

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]