Guldbagge Award

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Guldbagge Award (in svedese Guldbaggen, in italiano traducibile come Premio dello scarabeo d'oro) è il premio ufficiale, e il più importante rilasciato in Svezia, che viene consegnato fin dal 1964 dall'Istituto cinematografico svedese (più conosciuto con il nome inglese di Swedish Film Institute).

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome del premio è un gioco di parole con la parola svedese skalbagge, che significa corazza dello scarabeo (in svedese skal è corazza mentre bagge è scarabeo) che è stata usata e cambiata poi con il nome Guldbagge (dallo svedese guld, oro). La parola può correttamente essere tradotta in italiano come lo scarabeo d'oro.

Categorie[modifica | modifica wikitesto]

Il premio viene assegnato ai migliori elementi delle seguenti categorie:

  • Miglior film
  • Miglior direzione
  • Miglior fotografia
  • Miglior cinematograficità
  • Migliore attrice protagonista
  • Migliore attore protagonista
  • Migliore attrice co-protagonista
  • Migliore attore co-protagonista
  • Miglior prodotto straniero (in corsa nel bando di gara del concorso)
  • Migliore cortometraggio
  • Miglior documentario
  • Premio Onorario

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il premio è una statuetta raffigurante uno scarabeo, creato sia in versione maschile che in versione femminile. La statuetta maschio ha un piccolo pene sotto la pancia mentre la statuetta femmina non ha il pene e non ha altri organi sessuali in vista.

L'iscrizione del nome del vincitore e la categoria in questione è incisa sotto la pancia dello scarabeo. Ogni statuetta è creata individualmente dall'artista Kar-Axel Pehrson, il disegnatore e creatore ufficiale.

Critiche[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 il premio ha ricevuto molte critiche: infatti soltanto 3 dei 33 film in premiati nel 2004 hanno ricevuto la nomination per le 7 maggiori categorie premiate (cioè Miglior film, Miglior direzione, Miglior fotografia, Migliore attrice protagonista, Migliore attore protagonista, Migliore attrice co-protagonista, Migliore attore co-protagonista). Di fatto gli altri 30 film sono stati molto penalizzati: quasi subito ci sono stati segnali di scorrettezze da parte della giuria e dopo mesi la giuria ha effettivamente ammesso che i giudici della stessa non hanno visionato tutti e 33 i film, scatenando un polverone di critiche molto furiose.