Grippaggio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pistone con i segni di una lieve grippatura
Pistone con i segni di una lieve grippatura

Il termine grippaggio, normalmente, si riferisce all'occorso bloccaggio di due o più organi meccanici complementari in movimento, per eccesso di attrito radente, che determina la conseguente interruzione, temporanea o permanente, del loro regolare funzionamento.

È un problema che può sopravvenire in vari tipi di macchine ma è usuale soprattutto ai motori a combustione a 2T e ai 4T e indica l'incollamento delle fasce elastiche del pistone e del pistone stesso contro la canna del cilindro.

Cause[modifica | modifica sorgente]

Tale grippaggio può essere causato da vari motivi, che portano ad un'unica conseguenza, l'eccessivo surriscaldamento del propulsore, in particolar modo del pistone:

  • Mancata lubrificazione del gruppo termico, portando le parti a contatto ad una temperatura eccessivamente elevata.
  • Eccessivo sforzo a pieno gas e prolungato nel tempo, causato da un ritmo di lavoro superiore alle reali capacità della macchina.
  • Carburazione errata: una carburazione troppo magra (cioè con carenza di carburante) porta ad uno scarso contributo raffreddante da parte della miscela in entrata e ad una combustione più rapida e calda della stessa, facendo dilatare eccessivamente il pistone, in particolar modo il cielo dello stesso.
  • Impianto di raffreddamento rovinato o non calibrato[1], con impianti che hanno perso completamente la loro capacità di raffreddamento, per perdita completa d'acqua o per via della valvola termostatica bloccata in posizione completamente chiusa, si portano le parti del motore ad una temperatura eccessiva nel giro di qualche minuto; invece, con l'asportazione della valvola termostatica (o suo logorio) e un impianto di raffreddamento esagerato, si porta ugualmente la superficie di contatto tra cilindro e pistone ad una temperatura eccessiva, per la ridotta dilatazione del cilindro rispetto al pistone.
    Casi analoghi di cilindri freddi e pistoni caldi hanno portato al grippaggio fra essi come nel caso del Volo United Airlines 585, dove il timone di coda si blocca a causa di uno grippaggio causato dal fluido idraulico caldo che aziona il pistone che attraversava il corpo freddo della servo-valvola stessa.[2]
  • Gioco errato tra le parti, un gioco troppo piccolo tra pistone e cilindro causa una rottura del velo lubrificante (per i continui contatti pistone-cilindro) con prevedibili conseguenze. Anche un gioco eccessivo risulta deleterio, infatti in questo caso il pistone non riesce a fermare i gas di scarico della camera di combustione i quali migrano tra le pareti del cilindro bruciandone il velo lubrificante. Altra accortezza da tenere in considerazione è il gioco tra l'incavo e l'altezza della fascia elastica. Infatti quando eventuale una parte di gas supera il pistone e incontra la fascia, questi gas devono seguire la strada più lunga passando all'interno dell'incavo, e non dalla parete della fascia a contatto con il cilindro. Grazie a ciò i gas perdono parte della loro pericolosità e possono passare anche sulle pareti del pistone senza creare grossi problemi.
    Tale gioco e metodologia di misura è per tali motivo molto importante e tale valore varia in base ai materiali utilizzati per le varie parti (cilindro e pistone), dai diametri e dal tipo d'impiego.[3]

Sintomi[modifica | modifica sorgente]

I sintomi del problema in un motociclo possono essere molto evidenti, come:

  • Improvviso calo dei giri del motore con gas aperto
  • Pedalina d'avviamento bloccata o con scarsa compressione
  • Enorme calo delle prestazioni.
  • Rumore metallico simile ad un "gnic"

oppure possono essere quasi impercettibili, come:

  • Improvvisi mancamenti del motore con gas aperto
  • Pedalina d'avviamento poco fluida
  • Lieve calo delle prestazioni.
  • Maggiore difficoltà a mantenere il minimo (richiede una nuova regolazione)

Conseguenze/Danni[modifica | modifica sorgente]

I sintomi citati sono diversi, perché a seconda del motore o del caso, si hanno comportamenti diversi, per esempio in un motore nuovo, il grippaggio porta al bloccaggio in modo più evidente che in un motore vecchio (finito). Il bloccaggio può avere come conseguenza uno squilibrio dell'albero motore, danneggiamento dei supporti di banco o cuscinetti della biella, sbiellamento o spistonamento, ma generalmente si ha solo la rovina del mantello del pistone, mentre nei casi più gravi la formazione di graffi sul cilindro.

I graffi/solchi sulla parete interna del cilindro si possono verificare in modo uguale sia su motori nuovi che vecchi e la loro dimensione/profondità dipende dal regime del motore, dal bloccaggio o meno del motore e dal periodo di lavoro in condizioni di grippaggio; nel caso di bloccaggio il graffio solco sarà più corto e concentrato, nel caso il motore non si blocchi il solco sarà tendenzialmente più lungo, ma meno profondo. Ovviamente più si circola in queste condizioni e più queste si aggravano.

Il motore tenderà a bloccarsi soprattutto in quei casi dove si ha una marcia corta, quando si diminuisce bruscamente il gas e si ha un motore da rodare o da poco rodato.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Analisi sugli effetti incrociati ed economici per la scelta della migliore tecnica disponibile di abbattimento delle emissioni in un impianto di cogenerazione. (pagina 9)
  2. ^ NTSB, AAR0101, p. 139.
  3. ^ Giochi d'accoppiamento per diverse tipologie di cilindro

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]