Giovanni Francesco Lucchini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giovanni Francesco Lucchini (Bergamo, 1 gennaio 1755Bergamo, 1826) è stato un architetto italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio di Luca, architetto originario di Certenago.

Il teatro Riccardi ora Donizetti

Nel 1783 è capomastro nel cantiere di Palazzo Vailetti, su progetto di Simone Cantoni. Più tardi realizza la piccola Chiesa dei Santi Simone e Giuda a Bergamo.

Note[modifica | modifica sorgente]


Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Pasino Locatelli, Illustri Bergamaschi. Studi critico-biografici, volume III, Pagnoncelli, Bergamo 1867, 325-327.
  • V. Zanella, Villa Mosconi, Gonzaga, Medolago Albani, in C. Perogalli, M.G. Sandri, V. Zanella (a cura di), Ville della Provincia di Bergamo, Rusconi,Libri, Milano 1983, 370.
  • Graziella Colmuto Zanella, L'architettura, in B. Cassinelli, L. Pagnoni, G. Colmuto Zanella, Il Duomo di Bergamo, Bolis Edizioni, Bergamo 1991, 199.
  • Eadem, Giacomo Quarenghi e l'architettura neoclassica bergamasca, in Giacomo Quarenghi e il suo tempo, atti del convegno a cura di F. Agazzi, Vitali e Moretti, Bergamo 1995, 220.
  • Eadem, Apporti luganesi all'architettura del territorio bergamasco nel Seicento e nel Settecento, in Stefano Della Torre, Tiziano Mannoni, Valeria Pracchi (a cura di), Magistri d'Europa. Eventi, relazioni, strutture della migrazione di artisti e costruttori dei laghi lombardi. Atti del convegno (Como, 23-26 ottobre 1996), NodoLibri, Como 1997, 313-330.
  • Jessica Schiavini Trezzi, Un architetto bergamasco tra '700 e '800. Giovanni Francesco Lucchini, in Atti dell'Ateneo di Scienze lettere ed Arti di Bergamo, volume LVI, anni 1993-1994, Bergamo 1995, 367-384.
  • W. Locatelli, La chiesa di San Michele all'Arco, tesi di laurea, relatore professor M. Mussini, Università degli studi di Parma, anni 2004-2005, 155-156, 160.
  • Piervaleriano Angelini, I Lucchini di Montagnola. Architetti e capimastri nella Bergamasca del '700 e del primo '800, in Giorgio Mollisi (a cura di), Svizzeri a Bergamo nella storia, nell'arte, nella cultura, nell'economia dal '500 ad oggi. Campionesi a Bergamo nel Medioevo, Arte&Storia, anno 10, numero 44, settembre-ottobre 2009, 166-175 (con ampia bibliografia).

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 8546140