Gian Francesco Gamurrini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gian Francesco Gamurrini (Monte San Savino, 18 maggio 1835Arezzo, 2 giugno 1923) è stato uno storico, archeologo e numismatico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Archeologo e storico italiano dai molteplici interessi, discendente di una famiglia nobile aretina, fu Rettore della Fraternita dei Laici, antica confraternita di Arezzo.

Raccolse le iscrizioni etrusche e romane presenti nella zona di Arezzo, ed esplorò siti etruschi e romani in tutta l'Italia centrale, gettando le basi della sua carta archeologica dell'Italia centrale

Nel 1867 il ministro Michele Coppino lo nominò direttore della nuova Galleria Reale di Firenze.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Le monete d'oro etrusche e principalmente di Populonia, Firenze, 1874.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Franco Paturzo, Un archeologo dimenticato: Gian Francesco Gamurrini, Calosci, Cortona 1993

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 76493674 LCCN: n86041160 SBN: IT\ICCU\SBLV\041835