Gaspare de Bono

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Beato Gaspare de Bono
GasparDeBono.jpg
Religioso
Nascita 1530
Morte 1604
Venerato da Chiesa cattolica
Ricorrenza 14 luglio

Gaspare de Bono (Valencia, 5 gennaio 1530Valencia, 14 luglio 1604) è stato un presbitero spagnolo dell'ordine dei Minimi, proclamato beato da papa Pio VI nel 1786.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Spagna da un'umile famiglia di origini francesi, prestò servizio militare sotto Carlo V combattendo in Italia: ferito in Lombardia, fece voto di entrare nei minimi di san Francesco di Paola in caso di guarigione.

Risanato, nel 1560 vestì l'abito religioso e nel 1561 emise la sua professione solenne. Fu ordinato sacerdote.

Ricoprì l'incarico di maestro dei novizi e di correttore di numerosi conventi dell'ordine: nel capitolo di Alaquàs del 1602, dietro suggerimento dell'arcivescovo Giovanni de Ribera, fu eletto superiore provinciale.

Morì in odore di santità nel 1604.

Il culto[modifica | modifica wikitesto]

Fu beatificato da papa Pio VI il 10 settembre 1786.

Il suo elogio si legge nel Martirologio romano al 14 luglio: A Valencia in Spagna, beato Gaspare de Bono, sacerdote dell’Ordine dei Minimi, che lasciò le armi di principe del mondo per la milizia di Cristo Re e per amore della casa dell’Ordine nella provincia spagnola, che resse con prudenza e carità.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Guido Pettinati, I Santi canonizzati del giorno, vol. VII, Edizioni Segno, Udine 1991, pp. 147–152.