Fronte Russo Unito del Lavoro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fronte Russo Unito del Lavoro
Российский Oбъединённый Tрудовой фронт
Leader Sergej Udal'tsov, Viktor Tjul'kin, Aleksej Etmanov
Stato Russia Russia
Fondazione 22 febbraio 2010
Ideologia Comunismo
Marxismo-Leninismo
Collocazione Estrema sinistra
Iscritti 60.000[1] (2012)
Sito web http://rotfront.su/

Il Fronte Russo Unito del Lavoro (Российский объединённый трудовой фронт) è una coalizione di partiti e movimenti extraparlamentari russi di estrema sinistra.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Fronte è stato costituito il 22 febbraio 2010. Comprende il Partito Comunista Operaio Russo, l'Avanguardia della Gioventù Rossa, il Fronte di Sinistra, Esercito della Volontà Nazionale (sciolto nel 2011) e alcune organizzazioni sindacali (Sindacato Federale del Settore Automobilistico, Associazione Sindacale "Tutela del Lavoro", Sindacato Federale dei Controllori di Volo, Sindacato Federale dei Ferrovieri, e altri).[2]

Il 7 luglio 2010 il Ministero della Giustizia russo ha negato al Fronte la registrazione per le elezioni federali.[3] Nel corso degli anni il Fronte si è più volte candidato alle elezioni, ma è stato sempre respinto dal Ministero per vizi formali.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Оппозиция подала в Минюст документы на регистрацию партии «РОТ-Фронт» // РИА «Интерфакс» [1]
  2. ^ РОТ Фронт состоится при любой погоде [2]
  3. ^ Минюст отказался регистрировать РОТ Фронт

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]