Free to view

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il free to view (sigla FTV; letteralmente in inglese "visibile gratis") è la trasmissione gratuita e criptata di contenuti televisivi e/o radiofonici agli utenti. Il free to view si differenzia quindi dal free to air (nel quale la trasmissione è gratuita ma non criptata) e dalla pay TV (nella quale la trasmissione è criptata ma a pagamento).

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Con il free to view i contenuti televisivi e/o radio vengono criptati con un sistema di accesso condizionato. L'utente per poterne fruire deve quindi dotarsi di apparecchi (televisore, set-top box, videoregistratore, ecc.) in grado di decriptare il sistema di accesso condizionato e, normalmente, anche di una smart card che ne autorizza l'accesso.

Utilizzo[modifica | modifica sorgente]

Il free to view viene utilizzato dalle emittenti televisive satellitari per permettere la fruizione dei programmi televisivi solo alla nazione. Spesso infatti le emittenti televisive satellitari acquistano i diritti di trasmissione dei programmi televisivi solo per la nazione mentre il segnale satellitare, di norma, è invece ricevibile anche all'estero. In Italia il free to view è utilizzato per la piattaforma televisiva satellitare gratuita Tivù Sat.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione