François-Auguste Parseval-Grandmaison

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
François-Auguste Parseval-Grandmaison

François-Auguste Parseval-Grandmaison (Parigi, 7 maggio 1759Parigi, 7 dicembre 1834) è stato un poeta e traduttore francese. Fu l'undicesimo componente dell'Académie française a occupare il seggio numero 1.

Componente del gruppo del Déjeuner de la Fourchette, Parseval-Grandmaison fu famoso nella sua epoca per avere scritto Amours épiques, una traduzione in francese di una selezione di episodi romantici di grandi poeti classici e contemporanei. Proprio quest'opera, il 16 gennaio 1811, gli valse la carica vitalizia di membro dell'Académie française, nella quale ereditò da Ange-François Fariau de Saint-Ange il seggio numero 1. Entrò in carica il 20 aprile e diventò membro della commissione per il Dizionario[1].

È sepolto al cimitero di Père-Lachaise.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) François-Auguste PARSEVAL-GRANDMAISON (1759-1834), Nota biografica sul sito dell'Académie française. URL consultato il 5 agosto 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Seggio 1 dell'Académie française Successore
Ange-François Fariau 1811 - 1835 Narcisse-Achille de Salvandy

Controllo di autorità VIAF: 19669090