FR-F1

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
FR F1
Il fucile FR-F1
Il fucile FR-F1
Tipo fucile di precisione
Origine Francia Francia
Impiego
Utilizzatori Francia Francia
Template:MAU
Produzione
Date di produzione 1965-1975
Descrizione
Peso 5,3 kg
Lunghezza 1200 mm
Lunghezza canna 650 mm
Tipo munizioni 7,5 × 54 mm MAS, poi 7,62 × 51 mm NATO
Azionamento bolt-action
Velocità alla volata 780 m/s
Tiro utile 800 m
Organi di mira mirino telescopico

[senza fonte]

voci di armi da fuoco presenti su Wikipedia

L'FR-F1 è un fucile di precisione francese, progettato per l'utilizzo da parte dei tiratori scelti, con forcella d'appoggio ed impugnatura a pistola. L'arma è basata sul meccanismo del MAS 36.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il fucile è stato prodotto dalla Manufacture d'armes de Saint-Étienne (MAS). Venne progettato intorno alla munizione d'ordinanza 7,5 × 54 mm MAS, prima di essere convertito per accettare la 7,62 × 51 mm NATO.

L'FR-F1 è stato utilizzato per la prima volta in combattimento dal Groupe d'intervention de la Gendarmerie nationale durante la presa di ostaggi a Loyada del 3-4 febbraio 1976[1], e poi dalla Legione Straniera nella Mauritania nel 1977 contro il Fronte Polisario e durante la battaglia di Kolwezi nello Zaire nel maggio 1978 per liberare degli ostaggi europei.

È stato in dotazione all'esercito francese dal 1966 al 1984 quando fu sostituito dal FR-F2, tuttora in servizio.

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

L'arma è un bolt-action e monta l'otturatore del MAS 36. L'arma risulta molto precisa grazie alla combinazione della canna flottante e di un efficiente freno di bocca. Normalmente l'arma è dotata di un bipiede con gambe regolabili a metà della lunghezza del fucile.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) GIGN Historique - Mission: Djibouti (02-1976) su gign-historique.com. URL consultato l'11 ottobre 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]