MAS 36

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
MAS-36
MAS-36
MAS-36
Tipo fucile bolt-action
Origine Francia Francia
Impiego
Utilizzatori Francia
Conflitti Seconda guerra mondiale, Guerra d'Algeria, Guerra d'Indocina, Crisi di Suez
Produzione
Numero prodotto 1936-1978
Descrizione
Peso 3,7 kg (scarico)
Lunghezza 1020 mm
Lunghezza canna 575 mm
Calibro 7,5 mm
Velocità alla volata 853,6 m/s

Modern firearms.ru[1]

voci di armi da fuoco presenti su Wikipedia

Il fucile MAS-36 era un'arma usata dall'esercito francese. Si trattava di una carabina a ripetizione manuale. Il caricatore conteneva fino a 5 colpi e sotto la canna era presente un aggancio per baionetta.

Quest'arma fu usata nella seconda guerra mondiale sia dall'esercito della Francia libera che da quello del Regime di Vichy. Era un'arma con una cadenza di fuoco non molto elevata, ma in compenso era solida e precisa. Il MAS-36 fu l'ultimo fucile a ripetizione manuale ad entrare in produzione per scopi bellici.

Versioni[modifica | modifica sorgente]

  • MAS 36CR39 : Modello con il calcio pieghevole realizzato per i paracadutisti.
  • MAS 36/51 : Versione dotata di lanciagranate adatto a sparare granate NATO da 22 mm.
  • MAS 36 LG 48 : Fucile dotato di lanciagranate adatto a munizioni di produzione locale francese.
  • MAS 44 : Fucile semi-automatico derivato dall'originale 36 e sviluppato nel 1944 presso l'Arsenale di Saint Etienne. Era dotato di una baionetta a spiedo per i conflitto corpo a corpo.

Il MAS 36 nella cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ MAS 36. URL consultato il 05 aprile 2013.
  2. ^ Call of Duty 2: Big Red One. URL consultato il 20 aprile 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]