Effetto jodbasedow

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Con il termine effetto jodbasedow o effetto jod-Basedow, in campo medico, si fa riferimento ad un fenomeno clinico-biochimico caratterizzato da ipertiroidismo transitorio e che si osserva in seguito a somministrazione di iodio, farmaci iodati o soluzioni iodate[1].

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Il termine deriva dalla parola tedesca jod (iodio) e dal nome Karl Adolph von Basedow, medico tedesco studioso della patologia e della fisiologia tiroidea.

Eziologia[modifica | modifica sorgente]

L'effetto jodbasedow può scaturirsi in seguito all'inizione di mezzi di contrasto iodati o in seguito alla terapia cronica con amiodarone, un antiaritmico di classe III per il quale rappresenta uno dei più importanti effetti collaterali[2].

Fisiopatologia e profilo biochimico[modifica | modifica sorgente]

L'ipertiroidismo si osserva comunque raramente in quanto transitorio e asintomatico. Tuttavia è possibile indagare tale manifestazione controllando gli indici tiroidei ematici, che possono dimostrare una concentrazione di TSH inferiore a 0.35 mU/l[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ El-Shirbiny AM, Stavrou SS, Dnistrian A, Sonenberg M, Larson SM, Divgi CR, Jod-Basedow syndrome following oral iodine and radioiodinated-antibody administration in J. Nucl. Med., vol. 38, nº 11, novembre 1997, pp. 1816–7, PMID 9374363.
  2. ^ British National Formulary Guida al monitoraggio della funzione tiroidea in seguito a somministrazione cronica di amiodarone (BNF Amiodarone)
  3. ^ Batcher EL, Tang XC, Singh BN, Singh SN, Reda DJ, Hershman JM, Thyroid function abnormalities during amiodarone therapy for persistent atrial fibrillation in Am J Med, vol. 120, nº 10, ottobre 2007, pp. 880-85, DOI:10.1016/j.amjmed.2007.04.022.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Fagli, Beck-Peccoz, Malattie del sistema endocrino e del metabolismo, 4/ed, Milano - New York, McGraw Hill, 2006, ISBN 88-386-23-92-9.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina