Disuria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Disuria
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 788.1
ICD-10 (EN) R30..0

La disuria consiste nell'emissione di urine con difficoltà, non necessariamente accompagnata da dolore; in questo caso sarebbe più corretto parlare di stranguria.

Eziologia[modifica | modifica sorgente]

- Disuria ostruttiva: difficoltà dovuta a un ostacolo nell'emissione delle urine, come nel caso dell'ipetrofia prostatica benigna o di tumori prostatici in stadio avanzato.

- Disuria funzionale: da vescica neurologica.

- Disuria infettiva: è causata da infezioni di microrganismi che colpisce l'apparato urinario. Una di queste patologie è la cistite, ma può essere causata anche da iperplasia prostatica e prostatite[1].

Epidemiologia[modifica | modifica sorgente]

Le forme infettive colpiscono prevalentemente le donne perché hanno un'uretra più corta rispetto a quella dell'uomo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ e nell'emissione di urine con difficoltà, non necessariamente accompagnata da dolore; i

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina