Dichetopiperazine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Struttura di una generica dichetipiperazina

Le dichetopiperazine sono dei composti organici derivanti dalla ciclizzazione di un dipeptide, pertanto sono degli eterocicli.

Si possono formare durante la sintesi di peptidi senza l'utilizzo di gruppi protettori, la reazione è favorita anche dalla formazione di un anello stabile. Vengono generate anche dalla reazione di Maillard durante la tostatura delle fave di cacao, questi composti influenzano notevolmente l'aroma del cioccolato.[1]

Vengono inoltre biosintetizzati da diversi organismi come metaboliti secondari.

Le dichetipiperazine di origine sia naturale che sintetica posseggono una varia attività biologica, tra cui: antitumorale,[2] antivirale,[3] antifungina[4] e antibatterica.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Aroma
  2. ^ Nicholson, B., NPI-2358 is a tubulin-depolymerizing agent: in-vitro evidence for activity as a tumor vascular-disrupting agent in Anti-Cancer Drugs, vol. 17, 2006, p. 25, DOI:10.1097/01.cad.0000182745.01612.8a.
  3. ^ Sinha, Sarika; Srivastava, Richa; De Clercq, Erik; Singh, Ramendra K., Synthesis and Antiviral Properties of Arabino and Ribonucleosides of 1,3-Dideazaadenine, 4-Nitro-1,3-dideazaadenine and Diketopiperazine in Nucleosides, Nucleotides & Nucleic Acids, vol. 23, nº 12, 2004, pp. 1815–1824, DOI:10.1081/NCN-200040614.
  4. ^ Houston, Douglas R.; Synstad, Bjornar; Eijsink, Vincent G. H.; Stark, Michael J. R.; Eggleston, Ian M.; van Aalten, Daan M. F., Structure-Based Exploration of Cyclic Dipeptide Chitinase Inhibitors in Journal of Medicinal Chemistry, vol. 47, nº 23, 2004, pp. 5713–5720, DOI:10.1021/jm049940a.
  5. ^ Kwon, Oh Sung; Park, Sang Ho; Yun, Bong-Sik; Pyun, Yu Ryang; Kim, Chang-Jin, Cyclo(dehydroala-L-Leu), an a-glucosidase inhibitor from Penicillium sp. F70614 in Journal of Antibiotics, vol. 53, nº 9, 2000, pp. 954–958.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia