Daniel Andersson (calciatore 1972)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Daniel Andersson
Dati biografici
Nome Daniel Lennart Andersson
Nazionalità Svezia Svezia
Altezza 187 cm
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Portiere
Squadra Helsingborg Helsingborg
Carriera
Giovanili
1978-1991 Bjuvs IF
Squadre di club1
1989-1990 Bjuvs IF 44 (-?)
1991-1992 Ramlösa BoIS 14 (-?)
1992-1993 Angelholm Ängelholm 47 (-?)
1994 Kalmar Kalmar 0 (0)
1995-1998 Hogaborg Högaborg 60 (-?)
1998-2000 Trelleborg Trelleborgs FF 54 (-74)
2000-2003 AIK AIK 51 (-66)
2003-2004 Hibernian Hibernian 41 (-63)
2004-2009 Helsingborg Helsingborg 130 (-181)
2010 Angelholm Ängelholm 30 (-39)
2011- Helsingborg Helsingborg 1 (-2)
Nazionale
2001 Svezia Svezia 1 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 5 novembre 2013

Daniel Lennart Andersson (Bjuv, 18 dicembre 1972) è un calciatore svedese, portiere dell'Helsingborg.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

È cresciuto nel Bjuv, città in cui è nato, debuttando in prima squadra. Gioca nelle serie minori anche successivamente, poi nel 1994 si trasferisce come secondo portiere al Kalmar in seconda serie ma non scende mai in campo. Scende quindi di categoria passando all'Högaborg (in Division 3 prima e Division 2 poi).

Nel 1998 approda nella massima serie svedese grazie all'accordo con il Trelleborg, dove rimase fino al 2000, quando Andersson si è trasferito all'AIK per sostituire Mattias Asper in partenza a sua volta per la Real Sociedad.

Nell'annata 2003-2004 Andersson intraprende la sua unica parentesi all'Hibernian, in Scozia, salvo poi rientrare in patria all'Helsingborg dove rimarrà a lungo. Nel corso della stagione 2009 Andersson perde il posto di titolare in favore di Pär Hansson, rimanendo in rosa come secondo ad eccezione del 2010 quando fu il portiere dell'Ängelholm in Superettan.

In un'occasione Andersson ha anche vestito la maglia della Nazionale maggiore, nell'amichevole del 1º febbraio 2001 contro la Finlandia.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]