Cultura della ceramica colorata in ocra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La cultura della ceramica colorata in ocra è evidenziata in blu (Copper Hoard).

La cultura della ceramica colorata in ocra è una cultura dell'età del bronzo risalente al II millennio a.C. originatasi nella pianura Indo-Gangetica. Fu contemporanea e successiva alla civiltà della valle dell'Indo. La cultura della ceramica colorata in ocra segna l'ultima fase dell'età del bronzo nell'India settentrionale e venne succeduta dalle culture dell'età del ferro della ceramica nera e rossa e della ceramica grigia dipinta.

Depositi di rame[modifica | modifica wikitesto]

Il termine "depositi di rame" si riferisce a vari artefatti in rame rinvenuti nella parte settentrionale del subcontinente indiano datati al II millennio a.C. . In base alle differenze diversi gruppi regionali sono stati identificati, ognuno di essi mostra caratteristiche proprie.

Collegamenti culturali irrisolti[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni studiosi vedono la cultura della ceramica colorata in ocra come una fase tarda e impoverita della civiltà di Harappa mentre altri la considerano come una diversa cultura indigena non relazionata a quella di Harappa. Assieme alla cultura del cimitero H e alla cultura dello Swat, una parte degli studiosi associa questa cultura alla formazione della civiltà vedica.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • P. Yule, Metalwork of the Bronze Age in India, Munich, C.H. Beck, 1985, ISBN 3-406-30440-0.
  • P. Yule, A. Hauptmann e M. Hughes, The Copper Hoards of the Indian Subcontinent: Preliminaries for an Interpretation, Jahrbuch des Römisch-Germanischen Zentralmuseums Mainz [1989], 1992, pp. 36, 193–275, ISSN 0076-2741.
  • S.P. (ed.) Gupta, The lost Sarasvati and the Indus Civilization, Jodhpur, Kusumanjali Prakashan, 1995.
  • Deo Prakash Sharma, Newly Discovered Copper Hoard, Weapons of South Asia (C. 2800-1500 B.C.), Delhi, Bharatiya Kala Prakashan, 2002.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]