Crisotilo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Crisotilo
Crisotilo - Swaziland, Sud Africa 01.jpg
Classificazione Strunz (ed. 10) 9.ED.15
Formula chimica Mg3Si2O5(OH)4
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallino  
Sistema cristallino   <--ortorombico o monoclino (a seconda del politipo-->
Classe di simmetria  
Parametri di cella  
Gruppo puntuale 2/m
Gruppo spaziale A2/m
Proprietà fisiche
Densità   g/cm³
Durezza (Mohs)  
Sfaldatura  
Frattura  
Colore  
Lucentezza  
Opacità  
Striscio  
Diffusione  
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce - Minerale

Il crisotilo è un minerale appartenente alla classe dei silicati, sottoclasse fillosilicati. È uno dei minerali del gruppo dell'amianto, di gran lunga il più estratto. Molto ricercato per via delle sue proprietà fibrose, di incombustibilità e di bassa conducibilità termica, ha però gravi conseguenze sull'organismo umano proprio per via della sua natura fibrosa. Esistono tre politipi del crisotilo dei quali il clinocrisotilo è di gran lunga il più comune, l'ortocrisotilo è raro ed il paracrisotilo è molto raro.

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

È un minerale fibroso.

Origine e giacitura[modifica | modifica wikitesto]

Varietà[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia