Costantana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Costantana
Caratteristiche generali
Composizione lega di rame (60%) e nichel (40%)
Stato di aggregazione (in c.s.) solido
Proprietà chimico-fisiche
Resistività elettrica (O·m) 4,9×10-7[1]

La costantana è una lega binaria composta di rame (60%) e di nichel (40%) che presenta, a temperatura ambiente, una resistività di circa 4,9 × 10-7 Ω·m. Il suo nome è collegato alla proprietà di mantenere pressoché invariata la propria resistività al variare della temperatura (che normalmente aumenta per effetto Joule al passare della corrente).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1887 Edward Weston scoprì che alcuni metalli possono avere un coefficiente di resistività negativo, e brevettò la sua "Lega n.2", prodotta in Germania, dove venne rinominata "costantana". Weston non aveva idea dell'impatto della sua scoperta: nel corso di un secolo ed oltre è diventato il materiale più usato nelle applicazioni elettrotecniche dove è richiesta una accurata compensazione delle variazioni di temperatura.

Qualche anno dopo Weston inventò un'altra lega con caratteristiche simili: la manganina.

Utilizzo[modifica | modifica wikitesto]

Viene utilizzata in ambito elettrotecnico per la realizzazione di

In genere, a basse correnti un filo conduttore riesce a disperdere il calore prodotto mantenendosi pressoché a temperatura ambiente. A correnti alte la temperatura del filo conduttore aumenta sensibilmente (in relazione a questo: il compito dei fusibili è di fondere una volta raggiunta una data corrente per impedire che un'eccessiva corrente danneggi un circuito).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Software di calcolo per progettisti, plant engineer