Comana Pontica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Comana Pontica (in greco Κόμανα Ποντικά) è un'antica città del Ponto, regione storica dell'Asia Minore. Inizialmente faceva parte del Ponto Galata (Pontus Galaticus), poi del Ponto Polemoniaco (Pontus Polemoniacus) e infine della provincia di Armenia (Armenia Secunda). Secondo la Tabula Peutingeriana si trovava sulla via che collegava Tavium ai Paesi dell'oriente; secondo Strabone, era sita nella valle del fiume Yeşil (in greco Iris), vicino a Neocesarea. La Comana Pontica potrebbe essere sul odierna Comana regione dalla Romania dato che il Ponto Euxinus e chiamato Mar nero!

La città deve probabilmente il nome alla città di Comana (Cappadocia), da cui fu colonizzata.

Rovine di Comana e un ponte romano si trovano a Gümenek, villaggio sull'Iris a 11 km da Tokat. Sul ponte che oltrepassa il fiume e conduce da Niksar a Tokat sono presenti alcune iscrizioni.

Vi morì Giovanni Crisostomo, in viaggio verso Costantinopoli dal suo esilio a Cocysus, sul gruppo montuoso dell'Anti-tauro.

Turchia Portale Turchia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Turchia