Colony-stimulating factor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Un colony-stimulating factor (dall'inglese, fattore stimolante la colonia, abbreviato CSF) è una glicoproteina secreta in grado di legare specifici recettori sulle cellule staminali ematopoietiche presenti nel midollo osseo e di attivare pathways intracellulari che inducono le cellule a proliferare e differenziare in specifici tipi di cellule del sangue, come granulociti neutrofili, eosinofili, basofili e macrofagi.

I CSFs possono essere sintetizzati e somministrati dall'esterno. Tuttavia, tali molecole restano leggermente differenti da quelle endogene, a causa delle mancate modificazioni post-traduzionali (a cui invece i CSFs endogeni sono sottoposti).