Chirio-Forno d'Asolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chirio-Forno d'Asolo
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Informazioni
Codice UCI FCL
Nazione Lituania Lituania
Debutto 1991
Specialità Strada
Status WT
Biciclette Jamis
Sito ufficiale Chirio-Forno d'Asolo
Staff tecnico
Gen. manager Fabio Gallina (presid.)
Team manager Franco Chirio
Dir. sportivi Natale Dotta
Eduard Muselimyan
Corrado Salemi
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Divisa

La Chirio-Forno d'Asolo (codice UCI: FCL) è una squadra femminile italiana di ciclismo su strada con licenza UCI Women's Team.

Il team ha sede a Montechiaro d'Asti, in Piemonte, ed è stato fondato nel 1991 da Franco Chirio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il team Chirio nasce per iniziativa di Franco Chirio, imprenditore nativo di Chiusano e proprietario di una ditta di gelati. Chirio entra nel ciclismo nel 1991, inizialmente solo nel settore giovanile, sia maschile che femminile, poi nel mondo Elite femminile, grazie anche alle sponsorizzazioni Forno d'Asolo e Città del Ciclismo.

I principali successi della squadra arrivano nei primi anni 2000; la migliore annata è il 2002, con la bielorussa Zinaida Stahurskaja vincitrice della Grande Boucle Féminine Internationale e seconda al Giro Donne, e la russa Zul'fija Zabirova medaglia d'oro a cronometro ai mondiali di Zolder. L'anno si chiude con 27 vittorie nel calendario Elite[1].

Negli anni seguenti hanno vestito la casacca giallo-verde atlete come la tedesca Regina Schleicher, vincitrice di quattro tappe al Giro Donne 2003, le lituane Jolanta e Rasa Polikevičiūtė, la piacentina Giorgia Bronzini, vincitrice di tre tappe al Giro Donne 2005. Nel 2004, suo ultimo anno prima del ritiro, anche Alessandra Cappellotto, campionessa del mondo nel 1997 a San Sebastián, ha vestito la divisa della Chirio-Forno d'Asolo[1].

Le cicliste più rappresentative degli ultimi anni sono state l'ucraina Tetjana Stjažkina (2006-2008), la trentina Luisa Tamanini (2010) e la brasiliana Uenia Fernandes. La stagione 2011 vede l'arrivo in rosa, per una sola stagione, della neo campionesa del mondo in linea Giorgia Bronzini.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Annuario[modifica | modifica wikitesto]

Anno Codice Nome Cat. Biciclette Dirigenza
2002 USC Italia USCI Chirio -  ? Manager: -
Dir. sportivi: Bruno Ferrero, Antonio Fanelli
2003 USC Italia USC Chirio-Forno d'Asolo - Turbo Manager: Franco Chirio
Dir. sportivi: Antonio Fanelli, Dario Rossino, Ludovica Bertarione
2004 USC Italia USC Chirio-Forno d'Asolo - Turbo Manager: Franco Chirio
Dir. sportivi: Antonio Fanelli
2005 USC Italia USC Chirio-Forno d'Asolo WT Turbo Manager: Franco Chirio
Dir. sportivi: Antonio Fanelli, Fabrizio Massa
2006 USC Italia USC Chirio-Forno d'Asolo WT Turbo Manager: Franco Chirio
Dir. sportivi: Fabrizio Massa, Alfonso Mottola, Ludovica Pegoraro
2007 USC Italia USC Chirio-Forno d'Asolo WT Turbo Manager: Franco Chirio
Dir. sportivi: Antonio Fanelli, Fabrizio Massa
2008 USC Italia USC Chirio-Forno d'Asolo WT  ? Manager: Franco Chirio
Dir. sportivi: Antonio Fanelli, Fabrizio Massa, Francesco Fabbri
2009 USC Italia USC Chirio-Forno d'Asolo WT  ? Manager: Franco Chirio
Dir. sportivi: -
2010 USC Italia USC Chirio-Forno d'Asolo WT  ? Manager: Franco Chirio
Dir. sportivi: Fabrizio Massa, Francesco Frattini
2011 FCL Italia Forno d'Asolo-Colavita WT  ? Manager: Franco Chirio
Dir. sportivi: Antonio Contiero
2012 FCL Italia Forno d'Asolo-Colavita WT  ? Manager: Franco Chirio
Dir. sportivi: Natale Dotta, Eduard Muselimyan, Corrado Salemi
2013 FCL Lituania Chirio-Forno d'Asolo WT Jamis Manager: Franco Chirio
Dir. sportivi: Natale Dotta, Eduard Muselimyan, Corrado Salemi, Roberto Gaggioli

Classifiche UCI[modifica | modifica wikitesto]

Le squadre ciclistiche femminili sono classificate in una unica divisione.[2][3] Le squadre che partecipano alle prove della Coppa del mondo di ciclismo su strada femminile rientrano anche nella classifica specifica della competizione.[4]

Anno Class. Pos. Migliore cl. individuale
2002 World Cal. Bielorussia Zinaida Stahurskaja (7º)
World Cup ? Bielorussia Zinaida Stahurskaja (32º)
2003 World Cal. 12º Germania Regina Schleicher (8º)
World Cup ? Germania Regina Schleicher (2º)
2004 World Cal. 16º Lituania Jolanta Polikevičiūtė (53º)
2005 World Cal. ? ?
World Cup ? Italia Vera Carrara (122º)
2006 World Cal. 23º Ucraina Tetjana Stjažkina (90º)
2007 World Cal. 20º Brasile Clemilda Fernandes (48º)
2008 World Cal. 15º Ucraina Tetjana Stjažkina (39º)
2009 World Cal. 25º Brasile Janildes Silva (111º)
2010 World Cal. 22º Lituania Edita Janeliunaite (136º)
World Cup 34º Ucraina Olena Olinyk (108º)
2011 World Cal. Italia Giorgia Bronzini (6º)
World Cup 21º Italia Giorgia Bronzini (23º)
2012 World Cal. 28º Germania Patricia Schwager (93º)
2013 World Cal. 16º Brasile Clemilda Fernandes (30º)
World Cup 12º Ucraina Tetjana Rjabčenko (8º)

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato al 2 luglio 2012

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

Participazioni: 10 (2001, 2002, 2003, 2005, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2012)
Vittorie di tappa: 10
2002 (2 Zinaida Stahurskaja)
2003 (4 Regina Schleicher, 1 Zinaida Stahurskaja)
2005 (3 Giorgia Bronzini)
Vittorie finali: 0
Altre classifiche: 0
Participazioni: 5 (2002, 2005, 2006, 2007, 2008)
Vittorie di tappa: 4
2002 (2 Zul'fija Zabirova, 1 Zinaida Stahurskaja)
2008 (Rasa Polikevičiūtė)
Vittorie finali: 1
2002 (Zinaida Stahurskaja)
Altre classifiche: 6
2002 Scalatori (Zinaida Stahurskaja)
2002 combinata (Zinaida Stahurskaja)
2006 Giovani (Taccjana Šarakova)
2006 Squadre
2007 Giovani (Olena Andruk)
2008 Scalatori (Jolanta Polikevičiūtė)

Campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Strada
In linea: 2002, 2006 (Valeria Pintos)
In linea: 2005 (Taccjana Šarakova)
Cronometro: 2005 (Taccjana Šarakova)
In linea: 2005, 2008 (Clemilda Fernandes)
Cronometro: 2007 (Janildes Fernandes)
Cronometro: 2007 (Tereza Huřiková)
In linea: 2005 (Miho Oki)
In linea: 2011 (Catherine Cheatley)
Cronometro: 2002 (Zul'fija Zabirova)
In linea: 2008 (Tetjana Stjažkina)
Cronometro: 2008 (Tetjana Stjažkina)
In linea: 2007 (Danielys García)
Cronometro: 2007 (Karelia Machado)

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Per due volte corridori in forza alla Forno d'Asolo si sono affermate ai campionati del mondo.

Campionati del mondo
2002 (Zul'fija Zabirova)
2006 (Vera Carrara)

Organico 2013[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato al 24 marzo 2013.[5][6][7]

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

P=Presidente; TM=Team manager; DS=Direttore sportivo.
  Naz.     Sportivo      
  Italia   P Fabio Gallina      
  Italia   TM Franco Chirio      
  Italia   DS Natale Dotta      
  Ucraina   DS Eduard Muselimyan      
  Italia   DS Corrado Salemi      
  Italia   DS Roberto Gaggioli      

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

  Naz.     Sportivo Anno    
  Italia     Chiara Agnelli 1994    
  Brasile     Uenia Fernandes 1984    
  Stati Uniti     Whitney Gaggioli 1988    
  Russia     Julija Martisova 1976    
  Lituania     Vaida Pikauskaitė 1991    
  Ucraina     Tetjana Rjabčenko 1989    
  Naz.     Sportivo Anno    
  Lituania     Vilija Sereikaitė 1987    
  Bielorussia     Alena Sitsko 1987    
  Italia     Luisa Tamanini 1980    
  Lituania     Ausrine Trebaitė 1980    
  Svizzera     Jessica Uebelhart 1990    
  Lituania     Eglė Zablockytė 1989    

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Presentazione del team Chirio Forno d'Asolo, www.chiriofornodasolo.it. URL consultato il 24 marzo 2013.
  2. ^ Archivio delle classifiche UCI 1995-2008. URL consultato il 16-11-2010.
  3. ^ Archivio delle classifiche UCI 2009-2010. URL consultato il 17-11-2010.
  4. ^ Archivio delle classifiche UCI Women World Cup 1998-2010. URL consultato il 17-11-2010.
  5. ^ Società 2013, www.chiriofornodasolo.it. URL consultato il 24 marzo 2013.
  6. ^ Team Chirio Forno d'Asolo UCI 2013, www.chiriofornodasolo.it. URL consultato il 24 marzo 2013.
  7. ^ (EN) CHIRIO FORNO D'ASOLO (FCL) - LTU, 62.50.72.82. URL consultato il 24 marzo 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

ciclismo Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo