Cannone G-5

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cannone G-5
il cannone G-5
il cannone G-5
Tipo obice-cannone
Impiego
Utilizzatori Sudafrica, Iraq, Israele, Malesia, Oman
Produzione
Costruttore Denel
Entrata in servizio 1983
Ritiro dal servizio -
Descrizione
Peso 13.750 kg
Lunghezza canna 6,975 m
Altezza 2,1 m
Calibro 155 mm
Cadenza di tiro 3 colpi al minuto
Velocità alla volata 897 m/s
Gittata massima 30.000 - 50.000 m
Elevazione da -3° a +75°

[senza fonte]

voci di armi d'artiglieria presenti su Wikipedia
Il cannone visto da dietro.

Il cannone-obice G-5, della Armscor Sudafricana, è una potente artiglieria trainata pesante (155 mm) con una canna da 45 calibri.

Fu svelato al pubblico durante un'esibizione ad Atene nel 1982, stupendo il mondo per la sua tecnica avanzata. Questo tipo di tecnologia, nata dagli studi di Gerald Bull, consente di aumentare la gittata a 30 km con proiettile standard da 43–45 kg, e raggiungere con il 'base bleed' o il RAP i 35–37 km. Il primo ha una specie di cavità in cui si accumulano i gas di sparo, i quali vengono rilasciati poi come una sorta di 'razzo' a pressione. I secondi sono dotati di un vero motore a razzo, il che rende possibile aumentare ulteriormente la gittata, ma è anche molto più costoso del primo, e spesso trasporta un carico esplosivo minore.

Il G-5 è stato impiegato dal Sudafrica in numerose guerre regionali, capace com'era di superare tutte le artiglierie sovietiche, come anche quelle NATO. Solo le più recenti artiglierie da 52 calibri hanno aumentato ancora di più le prestazioni di distanza raggiunte dal G-5 (giungendo a circa 45 km), come nel caso del PZh-2000.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]