Canfieldite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Canfieldite
Canfieldite-21373.jpg
Classificazione Strunz II/B.08-20
Formula chimica Ag8SnS6
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallino  
Sistema cristallino  
Classe di simmetria  
Parametri di cella  
Gruppo puntuale mm2
Gruppo spaziale P na21
Proprietà fisiche
Densità 6,28

  g/cm³

Durezza (Mohs) 2,5

 

Sfaldatura  
Frattura  
Colore  
Lucentezza  
Opacità  
Striscio  
Diffusione  
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce - Minerale

La Canfieldite è una raro minerale con formula: Ag8SnS6 appartenente al gruppo dell'argirodite.

Il minerale di solito contiene quantità variabili di germanio in sostituzione dello stagno e di tellurio al posto dello zolfo. Costituisce una serie completa stagno-germanio con la argirodite. È formata da dei cristalli ortorombici di colore nero che spesso sembrano essere di cubici a causa della geminazione. La forma più frequente che assume è grappoli di aggregati botroidali.

La canfieldite è stata descritta per la prima volta nel 1893 da un ritrovamento in Colquechaca, Potosí, Bolivia. Deve il suo nome dall'ingegnere minerario statunitense Frederick Alexander Canfield (1849-1926).

Abito cristallino[modifica | modifica wikitesto]

Origine e giacitura[modifica | modifica wikitesto]

Forma in cui si presenta in natura[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia