Brevi manu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Brevi manu, letteralmente tradotto significa con mano breve (direttamente, di persona)

L'espressione si riferisce a cosa consegnata da mano a mano, senza interposta persona. Nell'uso quotidiano significa fare una consegna dal mittente al destinatario, al di fuori dei canali preposti: posta, corrieri...
Il termine dà il nome anche al "breve pontificio", lettere usate per comunicare nomine, dispensare indulgenze.

Diritto romano[modifica | modifica sorgente]

Nel diritto romano la Traditio brevi manu era uno dei sistemi di acquisto della proprietà.
Essa consisteva nella trasformazione dello stato soggettivo, per cui chi aveva già posseduto la cosa a titolo di pegno, avendo mutato l'animus, cominciava a possederla a titolo di proprietà; si trattava cioè di un modo di acquisto a titolo derivativo del possesso che prescindeva dalla consegna della cosa, il cui corpus era già detenuto.
L'ipotesi inversa veniva chiamata constituto possessorio.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]