Bocca d'Arno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un retone a Bocca d'Arno.

Bocca d'Arno è il nome con cui è comunemente chiamato l'ultimo tratto del fiume Arno, in corrispondenza della sua foce, a Marina di Pisa.

La zona di Bocca d'Arno è celebre per l'incantevole paesaggio offerto dal suo punto estremo, che abbraccia le tipiche costruzioni lignee (i "retoni") ubicate sulle scogliere artificiali in corrispondenza della foce, con alle spalle la costa del Gombo e lo spettacolare scenario delle Alpi Apuane.

L'area di Boccadarno è interessata da un'operazione di bonifica di alcuni ruderi industriali presenti, di alcuni edifici dei primi del '900 e di alcuni "retoni", e ha portato alla realizzazione del Porto di Bocca d'Arno, che servirà la località di Marina di Pisa.

Collegamenti[modifica | modifica wikitesto]

Bocca d'Arno è collegata con Pisa e Marina mediante autocorse di linea gestite dalla società CTT Nord.

Dal 1892, il medesimo servizio era operato mediante una tranvia a vapore che, costruita come prolungamento della linea Pisa-Pontedera/Calci, partendo da Pisa e scavalcando il bastione Stampace, il canale dei Navicelli e la ferrovia Genova-Pisa con un maestoso ponte ad arcate metalliche, raggiungeva il lungarno servendo San Giovanni al Gatano, San Piero a Sieve e Marina di Pisa. Proprio a Bocca d'Arno era presente un raccordo merci che consentiva alla linea di servire gli stabilimenti CMASA.

La tranvia Pisa-Marina di Pisa cessò il servizio nel 1932, in conseguenza dell'inaugurazione della ferrovia elettrica Pisa-Tirrenia-Livorno, a sua volta chiusa nel 1960; anche quest'ultima presentava una stazione in corrispondenza di Bocca d'Arno.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]