Ahimsa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Ahiṃsā (devanagari अहिंसा; adattato in Ahimsa) è un termine sanscrito generalmente tradotto con nonviolenza. Composto da a, "non", e hiṃsā, forma desiderativa del verbo han "uccidere" o "nuocere", nell'induismo "ahiṃsā" indica un concetto più esteso dell'assenza di violenza.

Concetto[modifica | modifica sorgente]

Ahiṃsā è un importante precetto dell'Induismo, del Giainismo e del Buddhismo, citato negli antichi testi delle Upaniṣad già nel IX secolo a.C.[1] Il termine compare per la prima volta nella Chāndogya Upaniṣad.[2]

Il concetto fu poi elaborato e sviluppato nei secoli, in testi come la Bhagavadgītā, i Purāṇa e la letteratura buddista.

Originalmente inteso come "assenza del desiderio di uccidere", ferire o danneggiare in alcun modo qualunque essere vivente[3] (infatti, per Gandhi, chi pratica l'ahimsa deve essere vegetariano),[4] l'accezione moderna più comune è quella di una serie di valori positivi, quali compassione, amicizia, gentilezza, che uniformano e ispirano la convivenza civile.

Il concetto di ahimsa è stato introdotto in Occidente dal padre dell'India moderna, il Mahatma Gandhi. Ispirati alle sue azioni, sono nati anche movimenti politici non-violenti di tipo occidentale non strettamente legati alle religioni orientali o al rispetto assoluto per tutte le forme di vita.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) ivu.org: Hinduism and Vegetarianism di Paul Turner (2000). URL consultato il 19 maggio 2008.
  2. ^ Louis Renou, L'induismo, traduzione di Luciana Meazza, Xenia, 1994, p. 85.
  3. ^ M. Biardeau, op. cit., pag. 50
  4. ^ M. K. Gandhi, La mia vita per la libertà, traduzione di B. V. Franco, Luigi Riverdito Editore, 1995.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Giuseppe Spera, Notes on Ahimsa, Torino, Jollygrafica, 1982.
  • Madeleine Biardeau, L'Induismo, Arnoldo Mondadori, 1981

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

India Portale India: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di India