Adelaide di Vilich

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Santa Adelaide di Vilich
Vilichadelheidis1.jpg

Badessa

Nascita 960 circa
Morte 5 febbraio 1015
Venerata da Chiesa cattolica
Ricorrenza 5 febbraio
Attributi pane e bastone
Patrona di malati agli occhi

Adelaide, nota anche come Alice (Geldern, 960 circa – Colonia, 5 febbraio 1015), è stata una religiosa tedesca, venerata come santa dalla Chiesa cattolica.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Studiò a Colonia, al monastero di Sant'Orsola; alla morte del fratello, i genitori destinarono una parte dell'eredità di questo alla costruzione del monastero di Vilich (vicino a Bonn) in cui Alice sarebbe dovuta diventare prima badessa. Così avvenne e, per le sue doti, Alice fu nominata, intorno all'anno mille, badessa anche del monastero di Santa Maria a Colonia di cui era stata badessa, fino alla morte, la sorella Bertranda. Nel 994 aveva adottato per il primo monastero la regola di San Benedetto. Dopo la morte avvenuta nel 1015, fu sepolta a Vilich e iniziò a diffondersi il culto, essendole stati attribuiti numerosi miracoli ed essendo nota le sue opere di carità per i poveri.

I simboli di Sant'Alice sono il pane e il bastone ed è patrona contro i problemi di salute che riguardano gli occhi.

Culto[modifica | modifica sorgente]

Il 27 gennaio 1966 papa Paolo VI ne riconobbe il culto. Se ne celebra la memoria il 5 febbraio.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

in lingua tedesca:

  • Friedrich Albert Groeteken, Sankt Adelheid von Vilich, Herrin und Magd, Die rheinisch fränkische Volksheilige und ihre Familie, Butzon & Becker, Kevelaer, 1937, 184 Seiten
  • Jakob Schlafke, Leben und Verehrung der Heiligen Adelheid von Vilich, Köln 1968
  • Josef Niesen, Bonner Personenlexikon, Bouvier Verlag, Bonn 2007

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 10639377