Badessa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il termine badessa, forma aferetica di abadessa, entrambi derivati da abatessa, quale femminile di abate, indica la superiora di un monastero di alcuni ordini religiosi cristiani.

La sua giurisdizione amministrativa è pari a quella di un abate.

Il monachesimo occidentale, tanto maschile quanto femminile, ha inizio nel IV secolo dopo Cristo. Dopo la fase degli "eremiti", uomini e donne, che si ritiravano nel deserto o in grotte in totale isolamento, si diffuse ad opera di San Paolo di Tebe il cenobio. La vita cenobitica, non prevede un vero e proprio convento, ma tante celle o grotte isolate, con una cappella o chiesa in comune.

Solo con San Benedetto da Norcia e la sorella Santa Scolastica nasce il monachesimo occidentale. Ai Benedettini ed alle Benedettine si affiancano altre comunità monastiche, come quelle di San Martino di Tours, vescovo, e San Paolino di Nola, vescovo. Sono i Benedettini e le Benedettine, però, a dare origine alla vita monastico-conventuale. Le celle dei monaci e delle monache si trovano, infatti, in un'unica struttura. Da qui nasce l'esigenza di avere un abate o badessa, che guidi l'intera comunità.

Solo con la riforma di Cluny nasceranno strutture di coordinamento, dette province, che sovraintenderanno a più conventi, ma nella prassi benedettina originaria ogni convento ha una sua piena autonomia.

La badessa è per le monache, quindi, madre e maestra. Come l'abate ed il vescovo, porta spesso al collo una croce, simbolo della sua autorità sulle consorelle.

È solitamente compito della badessa guidare la preghiera, attribuire le mansioni e concedere eccezioni alla regola, soprattutto per le novizie e le monache malate.

Badessa imperiale[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Abbazia imperiale.

"Badessa imperiale" era colei che guidava un'"abbazia imperiale". Le "Abbazie Imperiali" (in tedesco: Reichsabteien o Reichsklöster oppuire Reichsstifte) erano delle case religiose del Sacro Romano Impero che per gran parte della loro esistenza avevano mantenuto lo stato di Reichsunmittelbarkeit ("Protettorato imperiale"): in virtù di questo, molte di essere erano sottoposte alla sola autorità imperiale e molti territori ad esse relativi erano sovrani (ma di ridotte dimensioni), indipendente da qualsiasi altra realtà territoriale. Questo status apportava numerosi vantaggi politici e finanziari, come l'immunità legale dalla locale autorità del vescovo, oltre a diritti e donativi di varia natura e provenienza.

Il capo di un'Abbazia Imperiale era solitamente un "Abate imperiale" (Reichsabt) o, per le abbazie femminili, una "Badessa imperiale" (Reichsäbtissin).

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

cristianesimo Portale Cristianesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cristianesimo