5-amminolevulinato sintasi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
δ-amminolevulinato sintasi
Manca un'immagine per questo enzima. Inseriscila tu!
Puoi caricare tu un'immagine dell'enzima (se disponibile) cercandola qui e seguendo le istruzioni riportate qui. Grazie!
Numero EC 2.3.1.37
Classe Transferasi
Nome sistematico
succinil-CoA:glicina C-succiniltransferasi (decarbossila)
Altri nomi
ALAS; ALA sintasi; acido α-amminolevulinico sintasi; δ-amminolevulinato sintasi; δ-amminolevulinato sintetasi; acido δ-amminolevulinico sintasi; acido δ-amminolevulinico sintetasi; δ-amminolevulinico sintetasi; 5-amminolevulinato sintetasi; acido 5-amminolevulinico sintetasi; ALA sintetasi; amminolevulinato sintasi; amminolevulinato sintetasi; acido amminolevulinico sintasi; acido amminolevulinico sintetasi; amminolevulinico sintetasi
Banche dati BRENDA, EXPASY, GTD, KEGG, PDB
Fonte: IUBMB

La δ-amminolevulinato sintasi è un enzima appartenente alla classe delle transferasi, che catalizza la seguente reazione:

succinil-CoA + glicina 5-aminolevulinato + CoA + CO2

Nella biosintesi dell'eme questa reazione è la tappa limitante dell'intero processo e si svolge nella matrice mitocondriale anche perché il succinil-CoA è presente solo nei mitocondri, l'enzima tuttavia è sintetizzato nel citoplasma. Quando si trova nel citoplasma l'ALA sintasi è un dimero costituito da due subunità di 71 KDa in forma non ripiegata, tale conformazione è mantenuta grazie all'interazione con una chaperonina citosolica di 70 KDa che richiede ATP. Una sequenza N-terminale basica permette all'ALA sintasi di essere trasportata all'interno del mitocondrio. Qui la sequenza viene tagliata da una proteasi che attiva l'enzima, ora costituito da due subunità di 65 KDa ciascuna; qui la proteina è ripiegata da un'altra grande chaperonina costituita da 14 subunità ciascuna da 60 KDa, secondo un processo ancora una volta ATP dipendente. L'ALA sintasi ha un'emivita di circa 1 ora. È inibita dall'emina in funzione della sua concentrazione, con un'inibizione prossima al 100% quando si trova a 20 mM. È una proteina contenente piridossal-fosfato (estere della vitamina B6). L'enzima degli eritrociti è un'isoforma geneticamente differente da quello degli altri tessuti, in particolare quello dell'eritrocita contiene una sequenza IRE (iron regulatory element), mentre l'altra non la contiene. La mutazione dell'ALA sintasi eritrocitica porta ad anemia sideroblastica, il cui gene si trova sul cromosoma X.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Scholnick, P.L., Hammaker, L.E. and Marver, H.S., Soluble δ-aminolevulinic acid synthetase of rat liver. II. Studies related to the mechanism of enzyme action and hemin inhibition in J. Biol. Chem., vol. 247, 1972, pp. 4132–4137, Entrez PubMed 5035685.
  • Scholnick, P.L., Hammaker, L.E. and Marver, H.S., Soluble δ-aminolevulinic acid synthetase of rat liver. I. Some properties of the partially purified enzyme in J. Biol. Chem., vol. 247, 1972, pp. 4126–4131, Entrez PubMed 4624703.
  • Ramaswamy, N.K. and Nair, P.M., δ-Aminolevulinic acid synthetase from cold-stored potatoes in Biochim. Biophys. Acta, vol. 293, 1973, pp. 269–277, Entrez PubMed 4685279.
  • Kikuchi, G., Kumar, A., Talmage, P. and Shemin, D., The enzymatic synthesis of δ-aminolevulinic acid in J. Biol. Chem., vol. 233, 1958, pp. 1214–1219, Entrez PubMed 13598764.
  • Bishop, D.F., Henderson, A.S. and Astrin, K.H., Human δ-aminolevulinate synthase - assignment of the housekeeping gene to 3p21 and the erythroid-specific gene to the X-chromosome in Genomics, vol. 7, 1990, pp. 207–214.
  • Tait, G.H., Aminolaevulinate synthetase of Micrococcus denitrificans. Purification and properties of the enzyme, and the effect of growth conditions on the enzyme activity in cells in Biochem. J., vol. 131, 1973, pp. 389–403, Entrez PubMed 4722442.
  • Warnick, G.R. and Burnham, B.F., Regulation of porphyrin biosynthesis. Purification and characterization of δ-aminolevulinic acid synthase in J. Biol. Chem., vol. 246, 1971, pp. 6880–6885, Entrez PubMed 5315997.
biologia Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biologia