Zuccherini montanari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Zuccherini di Vernio)
Zuccherini montanari
Zuccherini di Vernio.jpg
Origini
Altri nomi Zuccherini di Vernio, Zuccherotti
Luogo d'origine Italia Italia
Regioni Emilia-Romagna
Toscana
Zona di produzione appennino bolognese, modenese, pratese e fiorentino (alto mugello)
Dettagli
Categoria dolce
Riconoscimento P.A.T.
Ingredienti principali
  • farina
  • zucchero
  • burro o olio
  • anice
  • uova
  • lievito
[1][2][3][4].
 

Gli Zuccherini montanari sono dei biscotti friabili tipici della tradizione dell'appennino tra emilia e toscana, sono diffusi soprattutto nelle province di Bologna, Firenze, Modena e Prato.

Vengono preparati seguendo un'antica ricetta che si tramanda di madre in figlia. I biscotti hanno un impasto molto semplice, simili ad una frolla. Viene poi creata una glassatura che lo rende diverso da ogni altro biscotto, attraverso il procedimento degli antichi montanari, che avviene attraverso la bollitura dello zucchero e dell'anice[5]. L'utilizzo dell'anice rilascia un profumo inebriante, tipico di questi biscotti.

Originariamente venivano preparati e offerti agli ospiti per celebrare le feste importanti sulle colline dell'appennino tosco-emiliano quali Natale, Pasqua e soprattutto in occasione dei matrimoni.[6][7]. In diversi paesi della zona sono tuttora donati agli ospiti dei matrimoni, insieme a bomboniere e confetti, in segno di buon augurio.[8]

L’aggettivo “montanari” è stato aggiunto per distinguerli dagli Zuccherini bolognesi, biscotti ormai quasi in disuso che venivano fatti nella città di Bologna e nella pianura limitrofa, simili a quelli montanari per la forma ad anello ma diversi per consistenza e privi della glassatura.[9]

Gli Zuccherini montanari sono stati inseriti nell’elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali sia tra i prodotti emiliano-romagnoli, con il nome zuccherino montanaro bolognese, che tra i prodotti toscani con due diverse denominazioni: zuccherini del Mugello (appennino fiorentino – Alto Mugello) e zuccherino di Vernio (appennino pratese – Val di Bisenzio).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lucia Antonelli, Cucina di frontiera. Ricette di montagna e di tradizione, Minerva Edizioni, 2014, p. 150-153, ISBN 978-88-7381-669-0.
  2. ^ Lo zuccherino montanaro e la dipendenza da felicità, su apranzoconbea. URL consultato il 3 giugno 2015.
  3. ^ Zuccherotto Montanaro (Bolognesi), su ricettebolognagrasse.it. URL consultato il 3 giugno 2015.
  4. ^ Zuccherini di Vernio, profumincucina.com.
  5. ^ Zuccherini montanari, su Renonews.it. URL consultato il 3 giugno 2015.
  6. ^ Katia Brentani, Bologna la dolce. Curiosando sotto i portici tra antichi sapori (I Quaderni del Loggione - Damster), Damster edizioni, 2013, ISBN 88-6810-090-8.
  7. ^ Katia Brentani, Patrizia Carpani, Loiano. Il profumo dei ricordi Racconti, storie, curiosità e ricette di casa nostra, Damster edizioni, 2013, ISBN 88-6810-039-8.
  8. ^ Un Cuoco Da Strada - Ricetta Zuccherini Montanari, youtube.com.
  9. ^ Zuccherini montanari e bolognesi, wibo.it.